Cronaca

Un'auto sequestrata diventa un mezzo ad alta tecnologia per la Polizia Locale

A Bobbio

L'auto

Un'auto sequestrata diventa un mezzo per la Polizia Locale, e quindi a disposizione di tutta la cittadinanza. Succede a Bobbio dove nei giorni scorsi è stata inagurata e benedetta da monsignor Mario Poggioli parroco San Colombano. Dopo la confisca è stata trasformata in un mezzo iper tecnologico, reimmatricolata, riverniciata con i colori d'istituto. A bordo del Range Rover Sport sono state installate due telecamere con una visione a 180 gradi che riprendono e possono scattare anche fotografie, un kit di pronto soccorso, i precursori per l'alcol e la droga, una postazione tablet che con app permette agli agenti di fare controlli in remoto semplificando e velocizzando il lavoro su strada. E' dotato di un allestimento potente e versatile, unico nel Nord Italia che servirà per aiutare e prestare soccorso alla popolazione in difficoltà anche in condizioni atmosferiche ostili sia a contrastare e reprimere comportamenti illeciti e reati. Si va ad aggiungere alla Fiat Punto già in dotazione agli agenti. «E' un mezzo potente e versatile che potenzia la polizia locale di Bobbio rendendola molto efficiente. Il sindaco Roberto Pasquali ha voluto fortemente realizzare questo progetto, ringrazio l'assistente Filippo Sassi, collega dell'unione Valnure Valchero per il supporto logistico e operativo e Michele Gorrini della Croce Rossa di Marsaglia per la collaborazione», spiega l'agente Manuel Martini, con lui Andrea Repetti e Piero Rebolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'auto sequestrata diventa un mezzo ad alta tecnologia per la Polizia Locale

IlPiacenza è in caricamento