Un conto corrente per aiutare la famiglia del carabiniere Luca Di Pietra

Il conto corrente é stato aperto nella massima trasparenza, cointestato a più persone e bloccato nella movimentazione in uscita. Ha una durata di sei mesi, a partire dal 9 ottobre 2014 fino al primo maggio 2015, dopodiché verrà chiuso e nel contempo sarà emesso un assegno circolare dalla stessa banca ed intestato ai familiari

La tragica scomparsa dell’appuntato dei carabinieri Luca Di Pietra, a dieci giorni dal tremendo incidente durante l’inseguimento di un’auto in fuga, ha lasciato un vuoto profondo non solo tra i familiari ma anche tra i tanti colleghi di lavoro e amici. Per questo alcuni di loro hanno deciso di aiutare concretamente la famiglia del carabiniere piacentino aprendo un conto corrente bancario a favore dei famigliari "Alessandra, Giada ed Elia”, ovvero la moglie e di due figli. Il conto corrente é stato aperto nella massima trasparenza, cointestato a più persone e bloccato nella movimentazione in uscita. Ha una durata di sei mesi, a partire dal 9 ottobre 2014 fino al primo maggio 2015, dopodiché verrà chiuso e nel contempo sarà emesso un assegno circolare dalla stessa banca ed intestato ai familiari. L'iban é IT95F0623065190000030551292 della CARIPARMA Credit Agricole filiale di Bobbio (PC), causale PRO FAMILIARI APP. LUCA DI PIETRA.
L’appello, al quale si unisce anche la nostra redazione, è rivolto a tutti quelli che desiderino dare anche un piccolo contributo a una famiglia segnata da una drammatica tragedia che ha lasciato una famiglia senza padre e senza marito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto da Milano arrivano notizie positive per l'appuntato scelto Massimo Banci, rimasto gravemente ferito al volto nel tragico incidente di Castello e ricoverato all'ospedale San Raffaele. In questi giorni infatti è stato sottoposto a due interventi chirurgici, uno al braccio e l'altro al viso, e non è in pericolo di vita: le sue condizioni sono stazionarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento