rotate-mobile
Cronaca Via Dante / Via Alberto Scoto

Un pezzo di plastica per aprire serrature, due giovanissimi rom denunciati

I poliziotti delle volanti hanno denunciato un 16enne e una 20enne rom. Li hanno bloccati grazie alla segnalazione di una cittadina. Addosso cacciaviti, guanti, una torcia e una lastra di plastica ricavata da un barattolo di shampoo per aprire le serrature

Due giovani rom sono finiti nei guai e sono stati denunciati per tentato furto aggravato. La coppia, una ragazza di 20 anni  e un ragazzino di 16, entrambi con precedenti e residenti in un campo nomadi di Torino sono stati bloccati dalle volanti della polizia in via Leonardo nella tarda mattinata del 19 aprile. I due sono stati visti da una donna affacciata ad un balcone di via Scoto passeggiare e introdursi nel cortile di un condominio approffitando del cancelletto aperto, poi erano usciti e si erano allontanati velocemente verso via Leonardo. La donna si è insospettita e ha chiamato il 113 fornendo la descrizione dei due. La giovane fingendo di allacciarsi le scarpe si abbassava e controllava se i cancelletti dei condomini o delle abitazioni della via fossero aperti, fino a quando sono stati intercettati dai poliziotti. La 20enne nella borsetta aveva due cacciaviti, un paio di guanti e una torcia, il complice invece un pezzo di plastica sottile ricavato da una confezione di shampoo. Si tratta di un oggetto artigianale con il quale si riesce ad aprire serrature. E' la seconda volta in pochi giorni che la polizia sequestra a rom questo tipo di "attrezzo". 




 

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un pezzo di plastica per aprire serrature, due giovanissimi rom denunciati

IlPiacenza è in caricamento