«Un progetto pilota sul turismo che raccolga gli spunti del territorio»

E' in cantiere un terzo appuntamento dedicato al turismo promosso da Elisabetta Rapetti e dall'associazione "Piacenza cultura sport". Ecco come illustrare il proprio progetto sul turismo nel Piacentino

«Piacenza e il turismo, una sfida che possiamo vincere se puntiamo a una progettualità concreta creando una rete fattiva e produttiva con il territorio prima ancora che sul territorio. Il ciclo di incontri che abbiamo organizzato con l’Associazione Piacenza Cultura Sport va considerato come l’avvio di un percorso coordinato da cui prenderanno corpo progetti e idee concrete per fare turismo. Parlo di idee concrete perché sarà il territorio a proporle. Il fine è individuare alcuni macro temi per predisporre un percorso di progettualità che sfoci nel concreto».

Annunciando il terzo appuntamento degli stati generali del Turismo, Elisabetta Rapetti ci tiene a ringraziare Piacenza Cultura Sport che l’ha affiancata in questo ciclo di appuntamenti, ma anche chi «in questo territorio ci crede, crede nelle sue potenzialità e nel suo futuro. Come dimostrano i progetti che stanno arrivando per l’appuntamento del 21 giugno».

«Per questo terzo incontro vogliamo presentare i progetti di associazioni, Pro loco, amministratori o semplici cittadini che hanno a cuore Piacenza. L’obiettivo – continua Elisabetta Rapetti – è creare un progetto pilota che raccolga gli spunti del territorio, li organizzi in macro temi e avvii un dialogo tra loro per arrivare alla creazione di un unico brand targato Piacenza. Ragionare per aree vaste, come ci chiede la Regione, è fondamentale, ma ci serve una regia centrale. Con questi incontri e soprattutto con quello del 21 giugno stiamo cercando di creare le basi per partire. E’ solo l’inizio di un percorso di crescita e consapevolezza che dovrà coinvolgere, in un futuro che mi auguro sia molto vicino, l’intero territorio. Oggi noi stiamo buttando le basi per costruire un progetto complessivo che faccia convogliare le idee in un’unica macchina a cui non dovrà mancare un motore centrale in grado di fare da connettore tra tutte le voci che stiamo raccogliendo. Un inizio, certo. Ma per arrivare, dobbiamo partire».

Chi volesse presentare il proprio progetto per il Turismo dovrà:

- inviarlo all’indirizzo email turismo@piacenzaeprovincia.eu

- Possono presentare i propri progetti tutti i soggetti interessati (enti, privati, studenti, associazioni, Pro loco, etc) 

- Verranno valutati esclusivamente i progetti dedicati al turismo

- I progetti devono essere presentati in formato Pdf. Sono graditi allegati come presentazioni Power Point, Foto, Grafici.

- I progetti devono essere firmati e corredati da un’autocertificazione di diritto di autore che verrà riconsegnata firmata e timbrata.

Saranno valutati tutti i progetti presentati entro il 14 giugno. I progetti verranno selezionati da un gruppo di lavoro composto da esperti e professionisti del settore coordinati un rappresentate superpartner di Google. I progetti scelti saranno poi presentati il 21 giugno al terzo incontro dagli stessi ideatori che avranno modo di illustrare e condividere nel dettaglio le loro idee. Verrà quindi elaborato uno studio fattibilità per la ricerca di finanziamenti e partner.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento