Università Cattolica, il Sant'Isidoro compie sessant'anni

Il collegio della sede di Piacenza festeggia il suo compleanno il 10 ottobre prossimo. Tra gli ospiti l’eurodeputato ed ex allievo Herbert Dorfman parlerà di politiche giovanili europee

Un compleanno importante, da ricordare. Sono 60 le candeline che il Collegio S. Isidoro, che ospita gli studenti iscritti all’Università Cattolica di Piacenza, spegnerà il prossimo 10 ottobre. E tutto è pronto per l’evento di celebrazione – organizzato grazie alla collaborazione tra EDUCatt, Associazione degli ex-collegiali e Direzione della Sede di Piacenza dell’Ateneo – per i 60 anni del Collegio Sant’Isidoro, che la prof.ssa Antonella Sciarrone, Alibrandi presidente di EDUCatt, Ente per il diritto allo studio dell’Università Cattolica introduce con queste parole: “Il Collegio S. Isidoro ha attraversato la storia dell'Università Cattolica e della Sede di Piacenza superando anche momenti difficili, come quello degli anni della contestazione e della ridiscussione dell'offerta abitativa. Oggi si inserisce pienamente nel progetto che l'Ateneo ritiene fondamentale, sin dai tempi di Padre. Gemelli, per proporre un modello educativo originale: un "sistema dei Collegi" dell'Ateneo, un paradigma pensato per permettere allo studente di vivere appieno il periodo universitario come un'esperienza di crescita integrale della persona, diventando parte attiva dell'Università”.

Un’intera giornata dedicata, oltre che ai festeggiamenti, anche a una riflessione sul “ruolo educativo e formativo delle residenze universitarie”, come ricorda il titolo dell’intervento che terrà in questa occasione il prof. Pierpaolo Triani, docente nella facoltà di Scienze della formazione. Una celebrazione che si aprirà alle 10.30 con i saluti del prof. Franco Anelli, Magnifico Rettore dell’Università Cattolica, della prof.ssa Antonella Sciarrone Alibrandi, Presidente EDUCatt, e del dott. Paolo Dosi, Sindaco di Piacenza.

Dopo la S. Messa celebrata da S.E. Monsignor Claudio Giuliodori, Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università Cattolica, e il pranzo presso la mensa del Collegio, nel pomeriggio si aprirà il 45° Convegno annuale ALUMNI CATTOLICA Associazione Necchi Sezione di Agraria, cui faranno seguito, a partire dalle 15.30, una serie di momenti dedicati alla presentazione della neonata Associazione degli ex-studenti del Collegio S. Isidoro, la quale – come spiega la sua Presidente dott.ssa Anna Gianfreda – “sul modello delle altre associazioni di collegiali già presenti in Cattolica, si pone a servizio della missione educativa dell’Ateneo e ha l’obiettivo di sostenere e promuovere le attività del Collegio S. Isidoro nel legame tra ex-collegiali, che dura negli anni anche quando le strade lavorative e personali allontanano. Il grande numero di adesioni alla giornata – sono circa 120 gli ex-studenti del Collegio S. Isidoro che assieme alle loro famiglie giungeranno a Piacenza da tutte le parti di Italia – testimonia il senso di appartenenza alla realtà collegiale e universitaria, che non svanisce nel tempo”. Alle ore 16, l’intervento di Herbert Dorfman, che fu ospite del S. Isidoro ed è ora eurodeputato, illustrerà Le politiche giovanili europee in materia agro-alimentare.

A chiusura della giornata, dopo un momento dedicato alla storia del Sant’Isidoro con proiezioni di immagini e video dei 60 anni di storia e una tavola rotonda tra direttori, allievi ed ex allievi, verrà presentato il progetto “Network dei collegi”, attraverso il quale si rafforza e valorizza la community dei collegi dell’Università Cattolica, da sempre parte integrante e fondamentale del progetto formativo dell’Ateneo.

Il Collegio Sant’Isidoro venne fondato nel 1955 per espressa volontà di Padre Agostino Gemelli e la sua storia, come quella di tutti i collegi in campus delle sedi, è caratterizzata da una stretta sinergia con le attività formative ed educative della sede piacentina dell’Ateneo, favorita anche dalla vicinanza topografica delle due strutture. La vita dei collegiali è in effetti ricca di opportunità, come momenti di incontro con docenti universitari, esponenti del mondo delle professioni e delle associazioni, occasioni di carattere sia culturale che ricreativo.

Dal 2012 è entrata inoltre in servizio anche la Residenza Gasparini, che amplia e integra i servizi del Collegio ospitando studenti e studiosi che abbiano necessità di frequentare il Campus universitario, con un modello abitativo che rafforza la capacità dell’Ateneo di offrire occasioni per lo scambio culturale nazionale e internazionale. In occasione delle celebrazioni per i 60 anni la Residenza potrà ospitare gli ex studenti e tutti coloro che desidereranno prendere parte all’evento.

Collegio S. Isidoro, foto di Gianni Croce del 1956 _115 005-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento