menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri di Monticelli

Una pattuglia dei carabinieri di Monticelli

Uno scoppio in casa per inscenare una perdita di gas, altra truffa a segno: nel bottino centinaia di euro

Due finti tecnici del gas si sono presentate di fronte all’abitazione di un 80enne vicino a Castelvetro. Per rendere più realistica la messa in scena hanno fatto scoppiare qualcosa nella casa. Oro e soldi nel bottino, indagano i carabinieri

Per rendere più realistica la messa in scena due finti tecnici del gas hanno fatto scoppiare qualcosa nella casa di un ottantenne di Castelvetro. E così l’anziano, nella confusione più totale, si visto sparire oro e soldi che teneva custoditi in casa.

Un’altra truffa andata a segno nella mattinata di mercoledì 22 maggio. Due persone si sono presentate di fronte all’abitazione di un uomo sull’ottantina intorno alle 11.30 a Mezzano Chitantolo, frazione del comune della Bassa. Questa volta la scusa per farsi aprire la porta è stata quella della perdita di gas nella via. Il malcapitato si è lasciato convincere, forse dall’aspetto istinto dei due o dalla paura che potesse accadere realmente qualcosa. Dopo aver fatto un giro tra le stanze della casa i due finti tecnici avrebbero fatto esplodere qualcosa: «Ha sentito? Raccolga al più presto tutto quello che ha tra oro e soldi, potrebbero rovinarsi». Cosi la vittima ha fatto e ha messo tutto quel che aveva in un sacchetto. Sono bastati pochi secondi, un attimo di distrazione che i due truffatori erano spariti e con loro anche tutti gli averi dell’anziano. Il bottino ammonterebbe a diverse centinaia di euro. Sul fatto indagano i carabinieri della stazione di Monticelli che non hanno potuto fare altro che raccogliere la denuncia e avviare le indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Patate, in Appennino quelle di qualità sono di casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento