rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Preso a calci e pugni sulla ciclabile, salvato da un carabiniere

Preso a calci e a pugni con una furia inaudita perchè non aveva spiccioli in tasca. E' successo nella mattina di domenica sulla ciclabile tra Codogno e San Fiorano. Un carabiniere fuori servizio lo ha salvato dagli aggressori

Preso a calci e a pugni con una furia inaudita perchè non aveva spiccioli in tasca. E' successo nella mattina  di domenica sulla ciclabile tra Codogno e San Fiorano. Un 59enne invalido civile stava passeggiando tranquillamente sulla pista ciclabile quando 3 persone gli si sono avvicinate.

Si tratta di 3 balordi con diversi precedenti alla spalle. Gli hanno chiesto qualche soldo e alla risposta negativa dell'uomo, i 3 hanno cominciato a picchiarlo. Calci e pugni al volto senza pietà. Solo l'intervento di un carabiniere fuori servizio che faceva jogging lo ha salvato dalla loro furia.

l militare, in forze presso la stazione di Castelnuovo bocca d'Adda, non appena ha visto la scena si è avvicinato e si è messo a rincorrere i 3 che intanto se le stavano dando a gambe. L'auto dei 3 è stata intercettata poco dopo dai carabinieri di Maleo e del radiomobile che l'hanno fermata.

Gli aggressori sono stati arrestati e portati in carcere a Lodi. Sono accusati di tentata rapina e lesioni aggravate. Si tratta di 3 giovani: 2 italiani e un marocchino, 2 sono residenti nel Piacentino, l'altro nel Lodigiano. La vittima è stata portata al pronto soccorso e ne avrà per una settimana. (da Libertà di oggi, 13 febbraio).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso a calci e pugni sulla ciclabile, salvato da un carabiniere

IlPiacenza è in caricamento