rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Castel San Giovanni

Vaga per due giorni sull'argine di Po, 40enne salvato dai vigili del fuoco

Si temeva il peggio e invece è stato ritrovato sano e salvo anche se in stato confusionale. Un 40enne del Pavese era scomparso da casa dal 12 giugno. I vigili del fuoco lo hanno individuato vicino alla centrale di Castelsangiovanni e lo hanno salvato

Si temeva il peggio e invece è stato ritrovato sano e salvo anche se in stato confusionale. Un 40enne di Inverno Monteleone, nel Pavese, era scomparso il 12 giugno dalla sua abitazione, immediatamente erano partite le ricerche che si erano estese anche nel Piacentino. Nella tarda serata del 13 giugno l'auto dell'uomo, una Lancia Y, era stata segnalata vicino all'argine di Po a Sarmato, accanto alla vettura un paio di scarpe. I vigili del fuoco di Castelsangiovanni e Piacenza hanno battuto in lungo e in largo l'argine ma non lo hanno trovato fino alla mattina del 14 giugno quando, anche grazie alla luce del sole, lo hanno individuato mentre vagava seminudo e in stato confusionale sul ponte della centrale elettrica di Castelsangiovanni. Si sono avvicinati, lo hanno calmato e fatto salire a bordo di un loro mezzo in attesa dell'ambulanza. E' stato portato in ospedale a Castelsangiovanni per alcuni accertamenti ma sta bene. Sul posto anche i carabinieri di Sarmato per le ricerche coordinate dalla prefettura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaga per due giorni sull'argine di Po, 40enne salvato dai vigili del fuoco

IlPiacenza è in caricamento