rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Rivergaro

Vandalizzato il cippo che ricorda i caduti di Nassiriya. Gatti: «Educazione mancata e ignoranza»

A Rivergaro nell'omonimo parcheggio. Il cippo dedicato ai caduti del 2003 è stato danneggiato con bombolette spray. Immediata la denuncia del sindaco Albasi ai carabinieri

«Qualcosa evidentemente è andato storto: mi chiedo se per emergere siano necessari questi gesti. Io vedo solo ignoranza e un’educazione mancata. Chissà poi se gli autori ne conoscevano il significato…». E' con questa frase che il consigliere comunale di maggioranza di Rivergaro, Andrea Gatti, ha postato sul proprio profilo Facebook la foto del cippo dedicato ai caduti di Nassiriya (Iraq) nel parcheggio omonimo e nei pressi delle rive e di via Corbellini vandalizzato. Il sindaco Andrea Albasi ha sporto denuncia ai carabinieri della stazione del paese. Vandali, nella notte del 12 settembre pare, lo hanno brutalizzato con bombolette spray di colore rosso: hanno tentato di cancellare "Caduti di Nassiriya" e sul basamento hanno scritto "basta guer", forse per non terminare la frase potrebbero essere stati disturbati da qualcuno di passaggio. Il monumento ricorda la strage del 12 novembre 2003. Quel giorno un camion cisterna pieno di esplosivo scoppiò davanti all'ingresso della base MSU (Multinational Specialized Unit) italiana dei carabinieri, provocando successivamente l'esplosione del deposito munizioni della base "Maestrale". L'attentato provocò 28 morti, 19 italiani e 9 iracheni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzato il cippo che ricorda i caduti di Nassiriya. Gatti: «Educazione mancata e ignoranza»

IlPiacenza è in caricamento