Vede la polizia e si libera dello zainetto pieno di oggetti rubati: denunciato tunisino

Due navigatori satellitari, tre paia di occhiali e tre minifotocamere. Questo il contenuto di uno zainetto che un tunisino di 26 anni alla vista di una volante ha gettato nel cestino di una bici in via Respighi. E' stato denunciato per ricettazione

Gli oggetti sequestrati dalla polizia: chi li riconoscesse come propri può rivolgersi alla questura

Due navigatori satellitari, tre paia di occhiali e tre minifotocamere. Questo il contenuto di uno zainetto che un tunisino di 26 anni alla vista di una volante ha gettato nel cestino di una bici. Tutto è successo nella tarda serata del 2 novembre in via Respighi. Quattro stranieri stavano chiacchierando in strada, hanno visto passare la polizia e sono scappati. Uno di questi però ha gettato il suo zainetto nel cestino di una bici parcheggiata poco distante insospettendo i poliziotti. Gli agenti hanno recuperato lo zaino e lo hanno inseguito. Bloccato poco dopo in via Colombo il giovane straniero non ha saputo giustificare da dove venissero gli oggetti ed è stato denunciato per ricettazione. La merce dal valore complessivo di circa 500 euro, è stata sequestrata e probabilmente è provento di furto. Si tratta, come si vede dalla fotografia, di tre paia di occhiali (due di marca Rayban), due navigatori satellitari e di tre minitelecamere. Chiunque riconoscesse gli oggetti come propri può rivolgersi agli uffici della questura in viale Malta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Cade dalle scale di casa e batte la testa, è grave

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

Torna su
IlPiacenza è in caricamento