Vendeva Rolex e Piguet a 200 euro, fermato dai carabinieri chiama la fidanzata a casa: «Getta via tutto»

Una pattuglia lo ha notato mentre ne vendeva uno a un cliente in viale dei Mille

Alcuni degli orologi sequestrati dai carabinieri

Era convinto di aver fatto un affare acquistando un lussuoso orologio Piguet a meno di duecento euro. Invece era un falso clamoroso, e i carabinieri sono così riusciti a denunciare il truffatore. Nei guai, con le accuse di ricettazione e introduzione nel territorio italiano di oggetti contraffatti, è finito un russo di 26 anni che è stato bloccato dai militari della stazione di Piacenza Principale in viale dei Mille, sotto la sua abitazione. Qui una pattuglia lo ha notato in strada mentre, appartato, vendeva appunto un finto Piguet a un giovane straniero. 
I carabinieri hanno fatto intervenire subito sul posto un orefice esperto che ha confermato trattarsi palesemente di un falso.
Nel frattempo il russo aveva avvertito col telefonino la sua fidanzata, dicendole di sbarazzarsi di altri orologi falsi che aveva in casa. I carabinieri se ne sono però accorti, recuperandoli poco dopo nei cassonetti della spazzatura sotto casa. In tutto sono stati sequestrati otto orologi falsi (due di marca Piguet e sei di marca Rolex) che lo straniero vendeva di nascosto tra i 170 e i 200 euro. Sono stati trovati anche diversi pezzi di ricambio come quadranti e cinturini e le relative confezioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento