rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Borgonovo Val Tidone

Veterinario sospeso a Borgonovo aggredisce Stoppa di Striscia la Notizia

Accusato di aver soffocato cuccioli di cani e di altri animali in sacchetti di plastica e di aver molestato le dipendenti. E' stato sospeso dall'ordine ma continua ad esercitare. Striscia la Notizia gli ha fatto visita

Un veterenario di Borgonovo era stato arrestato il 4 maggio del 2012 dai carabinieri di Santa Maria della Versa nel corso un'operazione alla quale hanno partecipato anche i militari di Stradella (Pavia) e gli uomini del Corpo Forestale dello Stato.

L'inchiesta è condotta dalla dottoressa Ilaria Perinu, sostituto procuratore della Procura di Voghera (Pavia). Secondo le accuse, l'uomo avrebbe ripetutamente molestato alcune dipendenti delle due cliniche per animali che gestiva a Santa Maria della Versa (Pavia) e a Borgonovo, costringendole anche ad assistere alle sevizie di numerosi animali.

Dalle indagini è emerso che il veterinario avrebbe soffocato cuccioli di cani e di altri animali in sacchetti di plastica; in altri casi avrebbe sottoposto gli animali ad interventi chirurgici molto dolorosi senza effettuare l'anestesia. E' stato citato in giudizio con moltissimi capi di accusa. E per disposizione della Procura della Repubblica ha l'obbligo di firma presso la locale polizia giudiziaria e non può svolgere l'attività nei suoi ambulatori. L'ordine dei veterinari ha avviato un procedimento disciplinare e lo ha sospeso per sei mesi. Successivamente ha avuto una seconda sospensione e attualmente non può esercitare "ma abbiamo il sospetto che continui a farlo" dicono dall'Ordine.

Adesso, nel marzo del 2013, Edoardo Stoppa di Striscia la Notizia si è recato a far visita al veterinario, il quale secondo Striscia la Notizia sembra che continui ad esercitare nonostante sia sospeso dall'ordine. Ecco quanto è successo: IL VIDEO DI STRISCIA LA NOTIZIA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veterinario sospeso a Borgonovo aggredisce Stoppa di Striscia la Notizia

IlPiacenza è in caricamento