Via Venti: in profumeria con carta di credito clonata, arrestato 23enne

Grazie all'intuito di una commessa che si è insospettita, è stato arrestato un romeno di 23 anni che ha fatto acquisti in una profumeria di via XX settembre con una carta di credito clonata

 E' stato arrestato dalla polizia un romeno 23enne per indebito utilizzo e contraffazione di carta di credito. Sì perchè il ragazzo ieri l'altro, 28 febbraio, si era presentato in una profumeria di via XX settembre e aveva cercato di pagare alcune cose con una carta di credito alla quale però il terminale ha rifiutato l'operazione. Quindi il ragazzo è uscito e si è allontanato dall'esercizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

4 NUMERI 'FATALI' - Fin qui nessun problema se non che ieri, 1 marzo, il 23enne si è ripresentato con la stessa carta e nello stesso negozio. Stavolta l'operazione di pagamento è andata a buon fine (circa 150 euro l'importo) ma la commessa si è insospettita quando ha visto che i 4 numeri finali riportati sulla carta non corrispondevano ai 4 riportati sullo scontrino. Ha chiamato subito la polizia che ha arrestato l'uomo mentre si stava allontanando a piedi nella via. Infatti, la carta di credito è risultata essere clonata proprio per questa incongruenza di numeri. Normalmente, quando le carte sono 'vere' i numeri sullo scontrino e quelli sulla carta coincidono, sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento