Perseguitato e minacciato dalla famiglia dell'ex fidanzata, tutti denunciati

Un albanese 25enne era perseguitato - minacce, appostamenti, diffamazione - dalla famiglia dell'ex fidanzata piacentina, con la quale aveva avuto una storia. Dopo qualche mese, è scoppiato

E' passato lui stesso da colpevole a vittima di quella stessa famiglia che in passato lo aveva più volte denunciato ai carabinieri per il suo comportamento aggressivo. Si è infatti rivolto ai carabinieri per avere giustizia l’albanese di 25 anni che lo scorso settembre era finito nei guai con la giustizia al termine di una tormentata relazione sentimentale con una ragazzina piacentina che oggi ha 17 anni (qui l'episodio incriminato, il 25enne tirò fuori una pistola giocattolo), ma che ora è stata denunciata a piede libero come il resto della sua famiglia. Le accuse - per lei, il padre, la madre e lo zio - oltre allo stalking, vanno dalla diffamazione, alle minacce fino alla tentata estorsione.

LA STORIA: UNA LITE CONTINUA - Tutti i componenti del nucleo familiare avevano infatti sempre osteggiato la relazione tra i due, arrivando – secondo quanto riferiscono i carabinieri – a farle interrompere una gravidanza, ma ora il giovane straniero ha deciso di raccontare ai militari dell’Arma la sua versione dei fatti. La vicenda risale al settembre 2010, con diversi interventi delle pattuglie presso il ristorante della famiglia della ragazza che si trova nella zona di viale Dante. Tutti si lamentavano dell’atteggiamento ostile e aggressivo dell’albanese che non ne voleva sapere della fine della relazione con la minorenne. Solo che poi – come riferito dagli stessi carabinieri – sono stati gli stessi famigliari a portare avanti una ritorsione nei suoi confronti. E i modi, stando a quanto raccontato dal 25enne nella sua denuncia, sarebbero stati quelli classici dello stalking, con telefonate, appostamenti, minacce e soprattutto richieste di denaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

UNA RIVALSA PERSONALE - Una sorta di risarcimento dei danni che la famiglia avrebbe preteso per il disagio patito all’epoca della relazione tra i due giovani, ma che sembra proprio abbiano chiesto nel modo sbagliato. Una rivalsa personale sul ragazzo, forse anche per farlo sentire in colpa, che però è costata a tutti la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento