Via Pozzo e sicurezza, Sulpl: «Si è preferito non far crescere la polizia municipale»

Il segretario regionale Sarasini contro le decisioni della dirigenza: «Avevamo proposto progetti di controllo su fenomeni emergenti che avrebbero potuto condizionare negativamente la città, ma il comandante ha preferito accontentare qualche "politico" che vedeva la crescita della Polizia Municipale come qualcosa di non consono alla propria "ideologia"»

Le forze dell'ordine intervenute in via Pozzo

Sui fatti avvenuti l'1 gennaio in via Pozzo, dove si è scatenata una violenta rissa in mezzo alla strada, interviene anche il Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale. «Sosteniamo da sempre - scrive il segretario regionale Paolo Sarasini - che sicurezza e civile convivenza sono elementi essenziali per ogni comunità, e la Polizia Municipale ogni giorno rende il proprio contributo intervenendo in tutte quelle situazioni dove è messa a rischio la sicurezza delle persone, vedi il caso di via Pozzo dove, come dimostrano le immagini, la pattuglia della Municipale è intervenuta per prima, e questo nonostante che le attuali “politiche della sicurezza” portate avanti da questa Amministrazione e dall’attuale Dirigenza siano più propense alla politica del “non tocca alla polizia municipale fare questo”».

«Concordiamo pienamente con quanto affermato dal collega del Sindacato autonomo di Polizia - prosegue Sarasini - dove afferma che solo la sinergia tra le forze di sicurezza presenti sul territorio può portare a ristabilire la pacifica e civile convivenza. Purtroppo il Sindacato mai è ascoltato da questa Amministrazione, e poco sostenuto dai cittadini sulle proprie rivendicazioni mai monetarie ma di organizzazione. In tempi “non sospetti” in qualità di tecnici della Sicurezza avevamo proposto all’attuale Dirigente, Renza Malchiodi, alcuni progetti di controllo su fenomeni emergenti che avrebbero potuto condizionare negativamente la nostra città, ma il comandante ha preferito ascoltare altre voci, a nostro avviso fuori dal tempo. Si è preferito accontentare qualche “politico” che vedeva la crescita della Polizia Municipale come qualcosa di non consono alla propria “ideologia”. Ma la sicurezza non ha colore».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Auspichiamo - conclude la nota - che dopo questo ennesimo episodio il Sindacato, che è formato da persone che tutti i giorni convivono con questi problemi e sono in grado di fornire soluzioni tecniche per la loro risoluzione, sia ascoltato dalla Dirigenza, dai Politici e sostenuto dai cittadini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Si è costituito il conducente che ha travolto e ucciso Andrea Ziotti

  • Centri commerciali chiusi nel fine settimana

  • Esce illeso dall'auto in fiamme ma vede in cenere la sua Dallara da 200mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento