Spaccio in via Roma: con tre panetti di "fumo" nelle mutande, arrestati due "faraoni"

In gergo, negli ambienti dello spaccio, sono chiamati "i faraoni". Sono i pusher di nazionalità egiziana che, secondo i carabinieri, controllano la distribuzione di hascisc tra i giardini Margherita e via Confalonieri. Ne sono arrestati due

La conferenza stampa con il capitano Rocco Papaleo

In gergo, negli ambienti dello spaccio, sono chiamati "i faraoni". Sono i pusher di nazionalità egiziana che, secondo i carabinieri, controllano la distribuzione di hascisc tra i giardini Margherita e via Confalonieri, una traversa di via Roma, lasciando invece altre zone in mano ai marocchini e ad altre etnie. Due di questi "faraoni" sono stati arrestati l'altro pomeriggio dai carabinieri del Nucleo investigativo che hanno recuperato anche quattro etti di droga suddivisa in panetti. I due che sono finiti in manette - afferma il capitano Rocco Papaleo - sono pregiudicati, nulla facenti e clandestini.

Hanno 20 e 32 anni e ora sono entrambi in carcere alle Novate. L'arresto dei due spacciatori è nato proprio grazie ai continui pattugliamenti dei militari in borghese nella zona di via Roma. L'altro pomeriggio hanno notato i due egiziani vicino ai giardini Margherita mentre avvicinavano alcuni giovani. «Erano loro a proporre la droga ai passanti» affermano i carabinieri, che li hanno quindi pedinati per un paio d'ore.

Poi li hanno fermati, scoprendo che uno aveva tre panetti di hascisc nascosti dentro gli slip, mentre il complice aveva un panetto che tagliava sul momento - come se fossero fette di salame - in base alle dosi che gli venivano richieste per strada dai clienti. I carabinieri hanno poi perquisito la loro abitazione a Pontenure, scoprendo qui tutto l'occorrente per fumare l'hascisc. Narghilè e pipe di ogni genere, oltre al bilancino di precisione e ai coltelli ancora sporchi e usati per tagliare la droga. «Probabilmente - afferma Papaleo - su richiesta dei clienti mettevano a disposizione la loro abitazione come una sorta di fumeria dove i giovani potevano trascorrere il tempo dedicandosi all'hascisc».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al fisco 5mila euro e lavoratori in nero ma in casa un tesoro da mezzo milione: ristoratori indagati

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento