Via San Sepolcro: 16enne accoltella il patrigno albanese per difendere la sorella

Ha solo 16 anni il responsabile del ferimento del 42enne albanese che ieri sera è stato raggiunto da una coltellata. Il ragazzo ha ferito il patrigno per difendere la sorellina di 12 anni che l'albanese stava maltrattando

Ha solo 16 anni il responsabile del ferimento del 42enne di origine albanese, ma cittadino italiano, che ieri sera è stato raggiunto da una coltellata al fegato al culmine della violenta lite avvenuta in un appartamento di via San Seplocro al Ciano. Il ragazzino, stando alla ricostruzione fatta dalla polizia, avrebbe infatti afferrato un coltello da cucina ferendo il patrigno che pare stesse maltrattando la sorellina di 12 anni.

L'uomo, operato questa notte, è in prognosi riservata ma non in pericolo di vita, e ha già fornito la sua versione dei fatti alla squadra mobile. Sembra che l'albanese, quando è stato ferito, stesse a sua volta pestando con una spranga di ferro gli altri parenti ecuadoriani chiamati in aiuto dal ragazzino. Sono invece fuori pericolo gli altri quattro feriti, tutti ecuadoriani, che erano stati portati in ospedale per le botte prese dall'albanese.

TENTATO OMICIDIO - L'adolescente è ora accusato di tentato omicidio, ma è stato denunciato a piede libero. La questura di Piacenza infatti, in accordi con il tribunale dei minori di Bologna, ha ritenuto che non fosse né necessario né opportuno in questo caso l'arresto. Soprattutto in considerazione che il 16enne (che non ha precedenti penali e va bene a scuola) possa aver agito per difendere la sorellina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutto è accaduto poco dopo le 22 di ieri, 21 febbraio, nell'appartamento di uno dei palazzi del quartiere popolare di via San Sepolcro. Qui abita l'albanese insieme alla compagna, un'ecuadoriana che al momento del fatto era fuori casa per lavoro. Il 16enne e la 12enne sono figli che la donna ha avuto da un precedente matrimonio e che vivono con lei e il 42enne albanese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento