Via Taverna, ubriaco si addormenta in auto con il tirapugni

Due 23enni denunciati per ubriachezza molesta. Uno dei due all'arrivo degli agenti dormiva nell'auto con un tirapugni nella mano

il tirapugni sequestrato

Si è addormentato nell’auto dello zio di un amico con il tirapugni nella mano. Alcuni cittadini hanno chiesto l’intervento della polizia verso mezzogiorno del 2 aprile. Due giovani stavano infatti importunando i passanti in via Taverna. All’arrivo sul posto, gli agenti si accorgono che a bordo di un’auto parcheggiata uno dei due - un 23enne bulgaro – stava dormendo al suo interno con la porta sinistra aperta. Dentro l’auto vi erano una serie di bottiglie di alcolici vuote: il giovane si è addormentato avendo nella mano un tirapugni. Svegliato dagli agenti della volante, il 23enne si è dimostrato molto restio ai controlli. Il giovane è stato denunciato per ubriachezza molesta e porto di oggetti atti a offendere. L’amico – un coetaneo italiano che si era assentato – si è rifatto vivo poco dopo: per lui è scattata la sola denuncia per ubriachezza.  L’auto era di proprietà dello zio dell’italiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento