«Vigili aggrediti in strada, atto criminale e di inqualificabile inciviltà»

La solidarietà del sindaco Paolo Dosi e dell'assessore Luigi Gazzola ai quattro agenti della Polizia municipale finiti all'ospedale dopo un'aggressione in via Primogenita

Sulla vicenda degli agenti della Polizia municipale aggrediti in via Primogenita nel pomeriggio del 13 febbraio, pubblichiamo una nota condivisa del sindaco Paolo Dosi e dell'assessore al Personale Luigi Gazzola.

L'aggressione avvenuta nel primo pomeriggio nei confronti di agenti della Polizia Municipale a seguito di un normale controllo stradale è un atto criminale e di inqualificabile inciviltà che ha colpito dei lavoratori durante il loro servizio a favore della cittadinanza.

Agli agenti feriti, l'assessore al personale e alla legalità, Luigi Gazzola, recatosi presso l'Ospedale cittadino, ha espresso la solidarietà e la vicinanza del Sindaco, dell'Amministrazione e dell'intera città; solidarietà che si intende estesa all'intero Corpo di Polizia Municipale.

A subire un atto di violenza è stata anche l'idea di convivenza civile di Piacenza che considera il rispetto dei valori di legalità e l'ossequio delle regole suoi caposaldi irrinunciabili al pari del rispetto doveroso verso chi indossando la divisa quei valori rappresenta ed è preposto in prima persona a tutelare. Per questo l'Amministrazione assicura fin d'ora  l'intenzione i costituirsi parte civile nei confronti degli autori dell'aggressione.

Un simile episodio di violenza criminale, accaduto in pieno giorno, non è tollerabile. Spiace apprendere che, in base alle norme vigenti,  gli autori, denunciati a piede libero, dovranno essere rimessi in libertà con il rischio di reiterazione di reati analoghi a quelli commessi.

Il ripetersi ormai troppo frequente di analoghi episodi impone una seria riflessione anche in sede di Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che chiediamo di convocare al più presto mentre ribadiamo la richiesta di incrementare le forze dell'ordine sul territorio affiancando loro anche militari.

Al Governo nazionale intendiamo ribadire altresì che gli agenti di Polizia Municipale chiamati ormai ad affrontare le mille emergenze quotidiane allo stesso modo degli appartenenti alle altre forze di polizia, anche oltre le proprie competenze istituzionali,  non possono essere privati di quelle tutele e di quei riconoscimenti previste per i loro colleghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento