rotate-mobile
Cronaca Vigolzone

Vigolzone, la minoranza: «Dopo dieci mesi il depuratore non è stato ancora sistemato»

I consiglieri Serena e Borlenghi: «Il depuratore a Follo di Albarola non è ancora ripristinato dall’alluvione. Occorre intervenire e rimborsare i cittadini che hanno pagato in tutto questo tempo»

In consiglio comunale – la seduta è convocata per il 26 luglio – a Vigolzone i consiglieri d’opposizione Lucia Serena e Giulio Borlenghi (del gruppo "Amare Vigolzone") presenteranno un’interpellanza a risposta scritta sul depuratore di Follo di Albarola, le cui vasche sono state portate via dalla furia del Nure. A dieci mesi dall’alluvione del settembre 2015 che ha messo a dura prova la zona di Albarola, la struttura non è ancora stata ripristinata. I due consiglieri chiedono all’Amministrazione Rolleri di attivarsi per la sistemazione del depuratore. «Da allora – spiegano i due – tutti i reflui fognari di Albarola vengono scaricati direttamente nel Nure, senza alcun tipo di depurazione. Sarebbe anche giusto rimborsare gli utenti Iren della zona che hanno pagato in questi mesi il contributo per la depurazione delle acque». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigolzone, la minoranza: «Dopo dieci mesi il depuratore non è stato ancora sistemato»

IlPiacenza è in caricamento