rotate-mobile
Lotta alla devianza

Vìola il Daspo Willy: non poteva andare in via Quattro Novembre: denunciato un giovane

E' uno dei 45 giovani destinatari della misura a seguito dell'operazione "Streetbullying". Controllati studenti al Cheope e in via Negri: tre segnalati e sequestrate alcune dose di sroga

Nella mattinata del 6 marzo la polizia ha effettuato controlli a tappeto per prevenire e reprimere il traffico e l'uso di sostanze stupefacenti, così come la devianza giovanile. In particolare, gli agenti delle volanti, del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e due unità cinofile dalla questura di Milano hanno controllato i agazzi prima dell'ingresso a scuola, nei pressi del Palazzo Cheope in via Quattro Novembre. Centinaia di ragazzi sono stati sottoposti a controlli dai due cani pastori Lara e Athena prima di entrare a scuola.

Sul terreno, presumibilmente gettate prima dell'arrivo della polizia, sono state rinvenute diverse dosi di stupefacenti e sigarette artigianali contenenti sostanze stupefacenti. Inoltre, è stato individuato uno dei 45 giovani destinatari di Daspo Willy a seguito dell'operazione "Streetbullying" del mese scorso: il giovane, non aderendo alla disposizione del Questore che gli proibisce l'accesso a via Quattro Novembre, è stato denunciato e la sua situazione sarà valutata per un eventuale inasprimento della misura. La denuncia penale prevede la reclusione da uno a tre anni e una multa da 10mila a 24mila euro. Il questore potrebbe anche valutare, in presenza di "specifiche ragioni di pericolosità", l'aggravamento della misura, imponendo l'obbligo di presentarsi presso gli uffici di polizia, di rientrare nella propria abitazione o altro luogo di residenza entro una determinata ora e di non uscirne prima di un'altra ora prefissata, il divieto di allontanarsi dal comune di residenza e l'obbligo di presentarsi in un ufficio o comando di polizia specificamente indicato, negli orari di entrata e di uscita dagli istituti scolastici.

I controlli sono stati estesi anche in via Negri, dove due minorenni sono stati individuati da Lara e Athena e, trovati in possesso di sostanze stupefacenti, segnalati come assuntori alla prefettura. Un controllo simile è stato effettuato anche nei pressi dei giardini del liceo Respighi. Infine, anche un istituto scolastico superiore è stato oggetto di controllo e una ragazza è stata trovata in possesso di sostanze stupefacenti; anche lei è stata segnalata alla Prefettura. I controlli si sono quindi spostati all'interno di un'altra scuola superiore, dove un cane antidroga ha rilevato una piccola quantità di sostanza nascosta tra i banchi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vìola il Daspo Willy: non poteva andare in via Quattro Novembre: denunciato un giovane

IlPiacenza è in caricamento