Seviziata e violentata da quando aveva 10 anni: arrestato orco-patrigno

7 anni di violenze. E' questo l'inferno di una piacentina 17enne, che ha trovato il coraggio di raccontare la sua storia alla polizia. Arrestato il patrigno 50enne, convivente della madre: l'ha convinta a subire in silenzio per anni e anni

Violentata da quando aveva 10 anni. Ora, Sara (il nome è di fantasia), di anni ne ha 17. 7 lunghi anni d'inferno, seviziata, palpeggiata e costretta ad avere rapporti sessuali con il convivente della madre. Poco tempo fa, Sara ha avuto la forza - attraverso un operatore sanitario - di raccontare la propria storia alla Sezione minori della squadra mobile della polizia di Piacenza. Ha avuto la forza di risvegliarsi da un incubo che sembrava non avesse fine.

L'INIZIO - E' questa la terribile storia di una ragazza piacentina (qui la sua testimonianza), descritta questa mattina in questura nel corso di una conferenza stampa. Le indagini hanno inizio qualche tempo fa, quando la giovane confida a un operatore sanitario la tremenda situazione che, da tanti anni a questa parte, si è venuta a creare in casa. Con il tatto e le precauzioni del caso, del fatto viene informata la polizia, che comincia le indagini.

"IO E TE ABBIAMO UN SEGRETO" - Dai colloqui con Sara emerge, lentamente, la vicenda. Sara vive, da parecchio tempo, con la madre e il suo convivente, un piacentino 50enne, ora disoccupato, ma saltuariamente operaio. I suoi genitori si sono separati, e il padre non lo vede da tempo. Il patrigno - secondo il racconto della giovane - iniziò ad avere attenzioni particolari nei suoi confronti da quando lei aveva dieci anni. "Io e te abbiamo un segreto, e devi mantenere questo segreto. Le cose che imparerai con me ti potranno servire quando sarai grande... ", la circuì l'orco. L'uomo iniziò ad avere rapporti sessuali completi con Sara. Lei, impotente e spaesata, non riuscì a opporre resistenza. I fatti proseguono per molti anni.

UNA STUDENTESSA MODELLO - La madre è all'oscuro di tutto. Per paura che la 50enne non le creda e di rovinare la "quiete" familiare, Sara rimane in silenzio, tenendo dentro di sè il terribile segreto. L'orco la "prende" quando la convivente non c'è ed è al lavoro, oppure mentre è impegnata. Intanto gli anni passano, e le violenze continuano. Sara cresce, va alle superiori, a scuola è bravissima. Una studentessa modello, apprezzata da amici e professori: la "rabbia" per l'abominevole situazione domestica la infonde nello studio, in cui riesce con grande profitto. Ma nessuno sa nulla di quello che accade in casa.

I SOTTILI RICATTI - Qualche anno fa, Sara prova a ribellarsi. Il patrigno, per paura che vada a raccontare tutto, "allenta" la presa, e i rapporti diventano più sporadici: ma attua un sottile ricatto psicologico. "Non ti faccio nulla, ma se ti va sono qui... ", sembra dirle, e, nel frattempo, la punisce per i "mancati" rapporti: non le dà i soldi per la pizza o il cinema, non le permette di uscire di casa, la sgrida davanti alla madre. Un vero e proprio ricatto. Sara, in silenzio, subisce ancora l'orrore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ARRESTO PER VIOLENZA SESSUALE CONTINUATA - Fino a qualche mese fa. Prima l'incontro con un assistente sanitario, con la quale riesce ad aprirsi lentamente (la situazione, infatti, si trasforma in disagio fisico per la 17enne) e poi gli specialisti dell'Ufficio minori della polizia - coordinati dall'ispettore capo Fausto Gaudenzi - riescono a capire di più. Le indagini supportano il racconto di Sara, con alcune intercettazioni ambientali inequivocabili sull'atteggaiamento dell'orco. Il 50enne, così, viene arrestato con l'accusa di violenza sessuale continuata. Si trova ora alle Novate. Rischia fino a 12 anni di carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento