menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sejdiraj Erjon appena arrivato a Linate

Sejdiraj Erjon appena arrivato a Linate

Violentò e uccise una lucciola: estradato in Italia scoppia a piangere in aeroporto

Sejdiraj Erjon condannato all'ergastolo per aver seviziato, violentato, ucciso e sepolto nella sabbia in riva al Po a Mortizza nel giorno del suo ventesimo compleanno la lucciola Betty Yadira Ponce Ramirez, è stato estradato dal Belgio e portato in Italia il 20 ottobre. In aeroporto è scoppiato a piangere

Sejdiraj Erjon condannato all'ergastolo per aver seviziato, violentato, ucciso e sepolto nella sabbia in riva al Po a Mortizza nel giorno del suo ventesimo compleanno la lucciola Betty Yadira Ponce Ramirez, è stato estradato e portato in Italia il 20 ottobre.  

cc nucleo investigativo-2L'uomo, un albanese che il 9 dicembre 1999 ha rapito e ucciso la giovane con altri due complici, Vangjelai Fatmir (ancora latitante) Ziu Robert (arrestato e condannato a 23 anni), era latitante da 15 anni ma i carabinieri del nucleo investigativo di Piacenza non hanno mai smesso di cercarlo e infatti lo hanno scovato in Belgio dove nel frattempo si era rifatto una vita: si era sposato ed era anche diventato padre sotto falso nome.

Schermata 2015-10-21 alle 13.11.33-2L'albanese, ora 37enne, è stato localizzato nel 2014 a Geluwe, un piccolo paese di 7mila abitanti nelle Fiandre Occidentali. Si era fatto cancellare un tatuaggio, una piccola lacrima sul viso, aveva cambiato nome (Ymeri Erjon) ma le impronte digitali e le foto segnaletiche lo hanno incastrato definitivamente ed è stato portato in carcere in Belgio.

Nella giornata del 20 ottobre, espletate le pratiche burocratiche e respinta la richiesta di espiare la pena in Belgio, le autorità hanno estradato Sejdiraj Erjon. Nel pomeriggio è atterrato a Milano Linate scortato dal personale dell'Interpool ed è stato preso in consegna dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza, dai militari e dalla polizia di Linate ed è stato portato nel carcere di Opera dove sconterà l'ergastolo con le accuse di sequestro di persona, omicidio pluriaggravato e occultamento di cadavere in concorso. L'uomo appena atterrato in Italia è scoppiato a piangere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento