Violenze alle donne, cinque denunce in una settimana

Recrudescenza di maltrattamenti in famiglia. La polizia interviene in tre casi in città. In uno di questi disposto l’allontanamento di un marito che aveva picchiato la moglie prendendola per il collo. Un africano, invece, dopo aver fatto un occhio nero alla moglie decide di lasciare la casa

foto di repertorio

Cinque denunce in una settimana. E tutte vedono donne come vittime di vessazioni, botte, persecuzioni. Le denunce riguardano tutta la provincia. Per una aggressione avvenuta in città, la polizia ha disposto l’allontanamento dall’abitazione di una donna sudamericana che sarebbe stata aggredita dal marito, il quale l’avrebbe presa per il collo e malmenata. La coppia ha due figli, uno dei quali maggiorenne. L’uomo, di 44 anni, avrebbe picchiato la moglie, di 48, che è anche stata medicata al pronto soccorso, riportando una prognosi di pochi giorni. Già in passato lei aveva denunciato il marito e così ha fatto anche pochi giorni fa agli agenti della Volante intervenuti dopo una furiosa lite casalinga.

Un recrudescenza, quella di questo fine agosto, che non ha precedenti. Se è positivo il fatto che piovano denunce contro mariti e compagni violenti è preoccupante che, nonostante le notizie di inchieste e condanne, tanti uomini continuino ad aggredire le loro compagne. Il nuovo decreto che aggrava le pene e vuole dare maggiori tutele alle vittime di violenze sessuali e domestiche comprende il famoso “codice rosso”. Le forze di polizia, se hanno sentore che ci siano maltrattamenti o violenze, nei casi più gravi deve subito avvisare la magistratura che ha l’obbligo di sentire entro tre giorni la vittima. Importante, ribadiscono le forze dell’ordine, è denunciare e non lasciare passare sotto silenzio le violenze. Dopo la denuncia, infatti, si attiva subito la macchina investigativa ed entra in gioco la procura.

Soltanto la polizia di Stato, si è occupata di tre casi, tutti avvenuti in città. Altri due sudamericani sono sotto la lente della polizia, sempre per una vicenda di maltrattamenti, anche se in questo caso non si sarebbe arrivati a violenze conclamate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, gli investigatori della Squadra Volante sono intervenuti per l’ennesima lite in famiglia. I protagonisti sono un uomo e una donna di un Paese centrafricano. I due, di circa 40 anni, avevano avuto un discussione. Ad avere la peggio è stata la donna, finita al pronto soccorso con un occhio nero. Anche in questo caso, la donna, con coraggio, ha denunciato il compagno, dicendo che lui l’aveva malmenata anche in passato. Dopo l’intervento della polizia, l’uomo ha deciso di lasciare spontaneamente l’abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento