«Voglio le mascherine». Immigrato 39enne aggredisce il 118 e sputa contro l'ambulanza

Movimentato episodio a Rivergaro, in manette un senegalese

(Repertorio)

Tentata rapina aggravata, minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale ed interruzione di servizio pubblico. Sono le accuse con le quali i carabinieri di Rivergaro hanno arrestato un senegalese di 39 anni che nella serata del 15 aprile ha minacciato gli operatori sanitari di un'ambulanza del 118 della Pubblica assistenza Sant'Agata. L'immigrato, in stato di alterazione e con fare minaccioso, pretendeva un numero imprecisato di mascherine dal personale sanitario: «Io sono africano e faccio quello che voglio» ha gridato brandendo un bastone. Poi - come riferiscono i carabinieri del luogotenente Guasco - ha cercato di aprire la portiera dall’ambulanza, minacciando pesantemente gli operatori sanitari e sputando contro i vetri dell’ambulanza, dandosi poi a precipitosa fuga. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’aggressore è stato subito intercettato e fermato dalla pattuglia dei carabinieri di Rivergaro, avvisata nel frattempo direttamente dal personale sanitario che stava a bordo dell’ambulanza. Il 39enne, prima di essere bloccato definitivamente, ha anche opposto decisa resistenza e minacciato i militari intervenuti. L’arrestato veniva portato in caserma e trasferito al carcere delle Novate su disposizione del pm Ornella Chicca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna scomparsa, salvata sotto il diluvio dopo otto ore di ricerca

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

  • «Al pascolo non mi manca nulla, volevo questa vita all'aria aperta»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento