menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

«Voglio le mascherine». Immigrato 39enne aggredisce il 118 e sputa contro l'ambulanza

Movimentato episodio a Rivergaro, in manette un senegalese

Tentata rapina aggravata, minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale ed interruzione di servizio pubblico. Sono le accuse con le quali i carabinieri di Rivergaro hanno arrestato un senegalese di 39 anni che nella serata del 15 aprile ha minacciato gli operatori sanitari di un'ambulanza del 118 della Pubblica assistenza Sant'Agata. L'immigrato, in stato di alterazione e con fare minaccioso, pretendeva un numero imprecisato di mascherine dal personale sanitario: «Io sono africano e faccio quello che voglio» ha gridato brandendo un bastone. Poi - come riferiscono i carabinieri del luogotenente Guasco - ha cercato di aprire la portiera dall’ambulanza, minacciando pesantemente gli operatori sanitari e sputando contro i vetri dell’ambulanza, dandosi poi a precipitosa fuga. 

L’aggressore è stato subito intercettato e fermato dalla pattuglia dei carabinieri di Rivergaro, avvisata nel frattempo direttamente dal personale sanitario che stava a bordo dell’ambulanza. Il 39enne, prima di essere bloccato definitivamente, ha anche opposto decisa resistenza e minacciato i militari intervenuti. L’arrestato veniva portato in caserma e trasferito al carcere delle Novate su disposizione del pm Ornella Chicca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento