menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontari ospedalieri: «Da noi nessuna richiesta fondi o di nuovi volontari per telefono»

«La sezione di Piacenza dell’Associazione volontari ospedalieri (Avo) non sta effettuando alcuna campagna di reperimento volontari a mezzo contatto telefonico e che non sta raccogliendo fondi a sostegno della propria attività attraverso il medesimo canale. Chiunque venisse contattato a nome dell'Associazione è pregato di segnalarlo immediatamente». Lo afferma in una nota la presidente Marisa Monticelli, a quanto pare dopo alcune segnalazioni giunte all’associazione piacentina in questi giorni.

L’Avo è un’associazione di volontari che dedicano parte del loro tempo al servizio gratuito dei malati ospedalizzati e degli ospiti nelle case di riposo. In Italia i volontari Avo sono 30.000, a Piacenza circa 200. Il servizio Avo vuole assicurare una presenza amichevole, offrendo ai malati ospedalizzati, ai loro famigliari, calore umano, ascolto, compagnia: un aiuto per lottare contro la sofferenza della malattia e della solitudine. 

Per diventare volontari occorre frequentare una formazione di base con docenti esperti. Chi desiderasse diventare volontario Avo può rivolgersi all'associazione per un colloquio informativo mirato scrivendo all'indirizzo mail: avopiacenza@libero.it.
Ulteriori formazioni sul sito www.avopiacenza.it e sulla pagina Facebook: www.facebook.com/avopiacenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento