Cronaca

West Nile, non ce l’ha fatta la 78enne piacentina

Prima vittima nel Piacentino a causa del virus: la donna è deceduta nelle scorse ore

Il virus West Nile, trasmesso dalle zanzare, miete la prima vittima nel Piacentino. La 78enne piacentina, residente in città, colpita dal virus in agosto, è deceduta nelle scorse ore all’ospedale di Piacenza. Ricoverata nel reparto di rianimazione in condizioni gravi, non ce l’ha fatta. Sono quattro i casi registrati nel Piacentino dell'infezione che ha causato una novantina di morti in tutto il Nord Italia (in particolare tra Emilia-Romagna e Veneto). La 78enne è stata la prima colpita dal virus. Poi è stata la volta di un 60enne di Piacenza che si era rivolto all’ospedale di Parma. Il terzo caso è un ventenne di Mortizza. Mentre nelle scorse ore è stato ricoverato anche un 80enne di Caorso.

LA NOTA DELL'USL - La Direzione sanitaria dell’Azienda Usl di Piacenza conferma che la paziente di 78 anni residente a Piacenza, ricoverata nell’ospedale cittadino lo scorso 15 agosto per febbre elevata resistente alla terapia e che nei giorni successivi ha sviluppato una sintomatologia che ha fatto sospettare una infezione da West Nile (confermata poi da esami di laboratorio il giorno 24 agosto), è deceduta nel reparto di Rianimazione nella notte tra il 14 e il 15 settembre. La donna, a causa di una importante e progressiva compromissione neurologica, era in stato di coma dal quale non si è più ripresa. Nella giornata di sabato 15 settembre sono stati completati gli accertamenti che hanno confermato la malattia in un altro paziente. L’uomo, di circa 80 anni e residente a Caorso, è ricoverato nel reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Piacenza. L’Azienda precisa che gli aggiornamenti sull’andamento epidemiologico della malattia di West Nile saranno d’ora in avanti oggetto di informative a cura dell’Assessorato regionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

West Nile, non ce l’ha fatta la 78enne piacentina

IlPiacenza è in caricamento