menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa vicina per tutta la Regione, Bonaccini: «Le limitazioni dell'arancione non bastano più»

Il presidente della Regione: «Occorre agire adesso per un pericolo che ha rialzato la testa con le varianti»

Anche Piacenza, pur presentando una curva epidemiologica al momento tranquilla, è sempre più vicina alla zona rossa a causa della situazione intorno al nostro territorio provinciale. Il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, infatti, ha sottolineato la necessità di decidere per misure più restrittive in tutta la Regione, allo scopo di contrastare la crescita del contagio, dovuta soprattutto alle varianti.

«Il contagio – ha spiegato Bonaccini in una conferenza stampa - è partito molto più veloce di prima a causa delle varianti. Se questa crescita, avvenuta in 10-15 giorni, non trova un’accelerazione nella risposta rischiamo di essere travolti. Noi come altre parti d’Italia. Dobbiamo contrastare e circoscrivere il contagio con misure più restrittive su indicazioni che la sanità regionale ci dà. Senza misure la curva continuerebbe a crescere. Rispetto alle precedetti volte le limitazioni della zona arancione classica non bastano più, per come il virus corre rapidamente. Dobbiamo stringere oggi e farlo subito per augurarci di non farlo più dopo. Sono decisioni difficili, me ne prendo tutta la responsabilità. Occorre agire adesso per un pericolo che ha rialzato la testa con le varianti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento