menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come realizzare un uovo di Pasqua in casa

La tradizione di scambiarsi uova risale tanti secoli fa e per i Persiani aveva il significato di celebrare la rinascita della natura in primavera

Le uova di Pasqua sono il simbolo della festa che celebra la Resurrezione di Gesù. La tradizione di scambiarsi uova risale addirittura a parecchi secoli prima della nascita di Cristo, e per i Persiani aveva il significato di celebrare la rinascita della natura in primavera. Con lo sviluppo del Cristianesimo l’uovo viene associato alla nascita e alla vita, e donare uova vuole sia essere un modo per augurare buoni auspici che rispettare la tradizione religiosa.

Vediamo come preparare in casa il proprio personalissimo uovo di Pasqua.

Ingredienti

300 gr di cioccolato fondente 

Tempo Preparazione:
120 minuti

Tempo Riposo:
30 minuti

Dosi:
per un uovo da 15 cm di altezza

Procedimento

Per lavorare correttamente con il cioccolato è fondamentale temperarlo, ovvero portarlo a determinate temperature per ottenere un prodotto finito lucido e che si conserverà per molto tempo. Tagliate a pezzetti il cioccolato, mettete i 2/3 in un recipiente e scioglietelo nel microonde, alla potenza minima, procedendo 30 secondi alla volta e mescolando ogni volta che lo tirate fuori.

Quando avrà raggiunto una temperatura tra i 50 e i 55 °C (40 °C – 45 °C per quello bianco e al latte) aggiungete il terzo rimanente e mescolate finché la temperatura non sarà scesa a 31 °C (30 °C per quello al latte e 29 °C per quello bianco). Preparate una teglia rivestita di carta forno e sistemateci sopra una griglia.

Prendete gli stampi in policarbonato e versate dentro ciascuna metà il cioccolato temperato fuso. Ruotate per bene lo stampo affinché venga ricoperta tutta la superficie dello stampo. Fatto questo capovolgete rapidamente i gusci facendo colare il cioccolato in eccesso nella ciotola che avete usato.

Girate gli stampi e pulite con un raschietto i bordi in modo che siano completamente lisci. Sistemate gli stampi sulla griglia in modo che il cioccolato residuo ci coli sopra, mettete in frigorifero per una decina di minuti. Passato questo tempo, tirate fuori gli stampi dal frigorifero e controllate lo spessore: se è abbastanza spesso le uova sono pronte. Se è sottile, ripetete l’operazione di prima facendo attenzione che il cioccolato sia alla temperatura di 31 °C. Se fosse scesa, rimettetelo in microonde per qualche secondo, fino a raggiungere di nuovo la temperatura.

Quando il cioccolato si è indurito, togliete delicatamente le mezze uova dallo stampo, avendo l’accortezza di indossare prima i guanti di lattice per non lasciare impronte sull’Uovo di Pasqua. Se avrete fatto bene l’operazione di temperaggio le uova si staccheranno facilmente dagli stampi, altrimenti aiutatevi battendo leggermente sul guscio di policarbonato. Poggiateli, ruotandoli appena un attimo (non più di qualche secondo!) dalla parte del bordo su una padella calda, giusto il tempo di scaldare le due parti da ricongiungere subito dopo aver messo la sorpresa all’interno.

Fate riposare in posizione orizzontale per qualche minuto, quindi mettetelo sul portauovo. Se i bordi sono irregolari, ripassateli con il cioccolato temperato versato in un cornetto di carta e lasciate indurire. Per terminare, date sfogo alla vostra creatività artistica decorandolo con glasse colorate, cioccolato bianco fuso, codette e quant’altro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Il giardino di via Negri è un ritrovo di spacciatori»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento