Ricette piacentine: il pan di zucca

Una golosità della cucina povera, propria delle genti di campagna, che ci fa ritornare indietro con gli anni e ci ricorda i sapori e profumi di una volta

Il pan di zucca è un "dolce" della tradizione che suscita nelle persone forse un po' più adulte ricordi antichi, con le mamme e le nonne piacentine che preparavano le golose pagnotte dolci quando vi era abbondanza di zucche. Si tratta di una golosità della cucina povera, propria delle genti di campagna, che ci fa ritornare indietro con gli anni e ci ricorda i sapori e profumi di una volta. 

Ingredienti
1 kg di zucca piacentina cotta, 200g di zucchero, 100g di burro morbido, 20g di lievito di birra, 100g di lievito madre nostrano (si intende pasta di pane lasciata lievitare per circa 24 ore), 1,2 kg di farina, un pizzico di sale.


Preparazione
Iniziamo a preparare l'impasto mescolando prima di tutto la farina con lo zucchero e i due lieviti. Quando questi saranno ben amalgamati, possiamo aggiungere gli altri ingredienti e impastare, facendo però attenzione ad incorporare burro e sale per ultimi. Lasciamo poi riposare l’impasto ottenuto per circa 30 minuti. Poi si passa a dare forma alle pagnotte che lasciamo lievitare per ulteriori 30 minuti, sino a quando non avranno raggiunto il doppio del volume. Chi lo desidera per comodità posa le pagnotte su teglie. Passiamo quindi ad infornare le pagnotte a 180°. Controlliamo che il forno non superi questa temperatura, perché le pagnotte devono cuocere senza bruciare in superficie, infine lasciamo raffreddare prima di servire con un buon bicchiere di malvasia dolce.

Note
Chi lo desidera può aggiungere all’impasto i semi di una bacca di vaniglia e anche un po di uvetta ammollata in acqua tiepida. Inoltre si può anche decorare, quando il dolce è ancora caldo si spennella la superficie con marmellata di albicocca intiepidita con acqua ed infine si cosparge con zucchero in granella.

Vino consigliato
Malvasia dolce

Fonte: PiacenzAntica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento