A 150 anni dalla nascita la Banca di Piacenza ricorda le origini piacentini di Toscanini

Sabato 25 marzo sono 150 anni dalla nascita (a Parma) del celebre maestro Arturo Toscanini. Ma la Banca di Piacenza ricorda le (indiscutibili) origini piacentine di Toscanini: famiglia di Bogli di Ottone, residenza dei suoi avi a Cortemaggiore. Origini convalidate da uno studio comparso sull'autorevole Bollettino Storico Piacentino. In un articolo scritto da Ettore De Giovanni si ricordano poi gli anni della giovinezza del maestro, quando "da fanciullo veniva in borgata bella (a Cortemaggiore) a passare qualche tempo presso i parenti; ... ricordo che un vecchio della banda locale, tale Brigati, si vantava di avergli appreso qualche cosa nel campo musicale in cui il ragazzetto muoveva i primi passi" (la Banca di Piacenza ricorderà la ricorrenza promuovendo celebrazioni ed eventi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento