A ruba il catalogo della mostra in corso a Palazzo Galli della Banca di Piacenza

Il catalogo della mostra – aperta fino al 4 giugno - sui dipinti dell'800 conservati dalla Galleria Ricci Oddi nei depositi per mancanza di spazi espositivi (e che sta suscitando un crescente successo di attenzione e di visitatori) è importante non solo per la ricca esposizione di quadri di pittori di primordine come Fontanesi, Bruzzi, Lojacono, D’azeglio, Hayez, ma anche perché reca una introduzione - dovuta al Presidente della Ricci Oddi arch. Massimo Ferrari - ricca di informazioni preziose. Edito dalla Banca di Piacenza (che ha sostenuto le spese della mostra e del catalogo, nonché dei restauri di molta parte degli 84 quadri esposti), il catalogo è arricchito da notizie sull'inaugurazione della Galleria, nonché da fotografie concernenti l'abitazione di Ricci Oddi che, come noto, con una donazione modale investi della proprietà dei quadri il Comune di Piacenza, che assunse precisi obblighi di mantenimento.

Nelle foto che riproduciamo, i principi reali Umberto e Maria Josèdi Savoia che intervennero all'inaugurazione della Galleria l’11 ottobre 1931, nonché il salotto dei pittori stranieri (alle pareti dipinti di Ravier, Villegas, Ménard Dalaunois e Holmboe) e la sala dei dipinti di Antonio Fontanesi nell’appartamento di Giuseppe Ricci Oddi nel palazzo di famiglia, a Piacenza, in via Poggiali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento