Cadeo, un'assemblea aperta ai cittadini per parlare di ambiente e fiumi

L'assemblea si terrà lunedì 26 ottobre alle 21 nella sala consiliare del Municipio di Cadeo: la serata sarà aperta all'intera cittadinanza

Marco Bricconi (immagine di repertorio)

Marco Bricconi, sindaco di Cadeo, che ha indetto un'assemblea pubblica per dibattere di tematiche ambientali e idrogeologiche, ma soprattutto per conoscere da vicino i regolamenti che normano opere da effettuarsi su sponde e alvei dei fiumi, e per ottenere pareri per interventi soggetti a concessione demaniale: «Essere cittadini consapevoli e informati, non è un di più che ci rende cittadini virtuosi, ma oggigiorno è una condizione indispensabile visti anche gli eventi calamitosi che hanno colpito la nostra provincia, e non solo,  in questi ultimi tempi. Alluvioni e frane sono senza dubbio  eventi naturali, ma fondamentale è la gestione del territorio, le scelte che effettuiamo che possono mutare gli equilibri naturali, per esempio nei fiumi». 

L'assemblea si terrà lunedì 26 ottobre alle 21 nella sala consiliare del Municipio di Cadeo: la serata sarà aperta all'intera cittadinanza.

«L'Amministrazione comunale di Cadeo da sempre ha messo la prevenzione al rischio idrogeologico tra le priorità del proprio mandato - ha sottolineato l'assessore Massimiliano Dosi - in quest'ottica abbiamo organizzato un incontro pubblico dove potranno essere affrontati diversi temi in merito». 

Alla serata interverranno Paolo Tomasi specialista in discipline naturalistico - ambientale (area occidentale) e referente del servizio tecnico di bacino e i volontari della sezione locale di Protezione civile "Gruppo Delta", che illustreranno interventi di prevenzione in base al protocollo recentemente sottoscritto.

I cittadini potranno fare richieste e approfondire questioni: un tecnico comunale sarà presente per cercare di dare risposte immediate a tutte le richieste in merito a compilazione di moduli per interventi attinenti alle zone limitrofe al corso del fiume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento