Dodici cattedrali che affiorano dall’acqua, il pittore Benvenuti protagonista al Museo della Collezione Mazzolini  

Inaugurata a Bobbio la mostra ”Le Cattedrali della pace” di Riccardo Benvenuti al museo Collezione Mazzolini in Piazza Santa Fara, evento artistico che accompagnerà nell’estate prossima la vita culturale della città

L'inaugurazione

Inaugurata a Bobbio la mostra ”Le Cattedrali della pace” di Riccardo Benvenuti al museo Collezione Mazzolini in Piazza Santa Fara, evento artistico che accompagnerà nell’estate prossima la vita culturale della città. Si possono ammirare dipinti di Riccardo Benvenuti, artista lucchese di fama internazionale, che espone nelle principali gallerie e musei d’Europa e America, avendo al suo attivo oltre 300 mostre personali.   Dall’incontro tra il pittore – che vive e lavora tra Lucca, New York e Los Angeles - e l’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi è scaturito il progetto relativo alla mostra dedicata alle cattedrali della pace. Le creazioni del maestro esposte a Bobbio, di grande impatto visivo ed emozionale, presentano una caratteristica comune: le dodici cattedrali affiorano dall’acqua, costringendo lo spettatore “a immergersi non solo nella natura, nella storia e nella geografia ma anche nella profondità dello spirito umano e nella sua inesausta ricerca di una più autentica umanità e di Dio. Scorrendo le varie opere … si sfogliano le diverse pagine del pellegrinaggio umano, metafora dell’esistenza dell’unica famiglia umana” (Mons. Gianni Ambrosio).   Nella cartelletta-catalogo della mostra è inserito un testo con la storia della chiesa di Grazzano Visconti e la foto di un dipinto della facciata della chiesa donato dal pittore alla parrocchia. Si è scelto di inserire questo materiale relativo a Grazzano perché il ricavato della vendita delle litografie delle opere numerate e firmate dall’autore (in vendita presso il museo a Bobbio) contribuirà alla raccolta fondi a favore delle opere di restauro della chiesa della città d’arte della Val Nure.   La mostra sarà aperta sino al 16 settembre con il seguente calendario: giugno e settembre, sabato: 16.30-18.30; Domenica e festivi: 10.30-12.30 e 16.30-18.30. Luglio e agosto: da mercoledì a sabato: 16.30 -18.30; domenica e festivi: 10.30-12.30 e 16.30-18.30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento