Fare giornalismo al tempo delle "fake news"

A Piacenza sabato 27 gennaio la festa dei giornalisti con il tradizionale convegno in occasione del patrono San Francesco di Sales

Nello Scavo

Si svolge sabato 27 gennaio a Piacenza la festa dei giornalisti il tradizionale convegno in occasione del patrono San Francesco di Sales. Dalle ore 9.30 alle 13.30 al Centro “Il Samaritano” in via Giordani 12 avrà luogo un seminario di formazione dal tema “Deontologia: fare giornalismo al tempo delle «fake news»”. Alle ore 9, per chi desidera, è in programma un momento di preghiera. L’iniziativa, promossa dall’Ufficio per le comunicazioni sociali della diocesi e dall’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna, si ispira al tema della prossima Giornata mondiale delle comunicazioni sociali: “«La verità vi farà liberi» (Gv 8,32). Notizie false e giornalismo di pace”. Al convegno prende parte il vescovo mons. Gianni Ambrosio, che interviene sul tema “«La verità vi farà liberi» (Gv 8,32). Notizie false e giornalismo di pace: le parole di papa Francesco ai giornalisti”.

Intervengono inoltre: Giovanni Rossi, presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna (“«Deontologia: il testo unico dei doveri del giornalista» come strada maestra per un giornalismo professionale”); il prof. Massimiliano Padula, docente di sociologia dei processi culturali e comunicativi alla Pontificia Università Lateranense e Presidente nazionale “Copercom” (Coordinamento delle associazioni per la comunicazione) che presenterà il tema “Smontiamo la logica delle fake news”; Nello Scavo, giornalista professionista, inviato del quotidiano Avvenire (“Dalle cronache di mafia ai reportage di guerra alle grandi inchieste: l’approfondimento come antidoto alle fake news”); Barbara Sartori, giornalista professionista, componente del Consiglio di disciplina territoriale dell’Ordine dei giornalisti dell’Emilia Romagna (“L’attività del Consiglio di disciplina dell’Ordine a servizio della professione giornalistica”), che presenterà anche l’esperienza di “Francesco Gregori: un giornalismo che ha fatto scuola nel lottare per la verità e la libertà nell’Italia del primo ‘900”.

L’iniziativa coincide anche con la celebrazione del 150° anniversario della nascita di mons. Gregori, che guidò il gruppo di giornalisti che alla fine del 1909 diede vita a Il Nuovo Giornale, a quel tempo quotidiano. Alla figura di mons. Gregori Il Nuovo Giornale dedica una pubblicazione nella collana “Il centuplo quaggiù e l’eternità”; una copia verrà consegnata ai partecipanti all’incontro del 27 che è aperto a tutti e che si inserisce nel percorso di formazione permanente dei giornalisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento