rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cultura

Il Comune lancia un appello ai privati: «Sponsorizzate le nostre iniziative culturali»

Dall'Estate al Farnese alla restaurazione dei cavalli del Mochi e del monumento a Romagnosi, dall'ampliamento dei servizi delle bilioteche ad alcune migliorie nei musei: il Comune cerca sponsor per interventi in campo culturale da 530mila euro

“Sponsorizza la tua città”: questa la proposta che il Comune di Piacenza lancia a imprenditori, associazioni di categoria e associazioni per sponsorizzare iniziative, eventi o interventi che riguardano la cultura e il patrimonio culturale piacentino. «Il nostro è un appello più esteso – ha spiegato il sindaco Patrizia Barbieri insieme all’assessore alla cultura Massimo Polledri - a tutti, non solo ai soliti noti che danno sempre una mano. Cerchiamo mecenati, come fanno altre città. Parma stessa si è vista riconoscere, dal Ministero dei Beni culturali che le ha conferito il titolo di Capitale della cultura 2020, di aver coinvolto molto bene i privati: vogliamo perciò provarci anche noi. Alle parole abbiamo fatto seguire i fatti: dopo l’esperienza romana della candidatura abbiamo fatto partire questo percorso di crescita dell’offerta culturale. Ci vuole una sensibilizzazione da parte di imprese, categorie e associazioni per dare valore alle iniziative. Siamo consapevoli che i comuni hanno forti diminuzioni di carattere economico». Nel protocollo presentato si chiede di contribuire a dare una mano per realizzare 530mila euro di interventi per il 2018 e il 2019. Ma i progetti potrebbero aumentare nel corso dei prossimi mesi. «Ci siamo dati degli indirizzi operativi – prosegue il sindaco - su sponsorizzazioni, procedure, obblighi, benefici ed esclusioni. Si possono sponsorizzare lavori, progetti, interventi: ci può essere un aiuto economico o tecnico, o entrambi. È possibile diventare sponsor unico di un evento se si copre l’80% dell’iniziativa stessa. Sul sito del Comune sarà pubblicato a breve un catalogo con le descrizioni nel dettaglio per candidarsi. Ci si può comunque candidare anche per iniziative non comprese nel catalogo».

L’assessore Polledri ha rimarcato l’impegno per l’acquisto dei libri per la biblioteca. «Si può anche regalare un libro alle biblioteche comunali dedicandolo a qualcuno: un libro donato alla Passerini riporterà il nome del donatore e la dedica. Poi ci sono progetti più concreti come l’Estate al Farnese che ha un preventivo di spesa importante, o il restauro del monumento a Giandomenico Romagnosi che è un biglietto da visita per la città. È dal 2013 che non vengono restaurati e puliti i cavalli del Mochi, è tempo di sistemarli». «Sono tutti progetti interessanti – ha detto la dirigente Antonella Gigli - in cui noi crediamo. Alcuni sono più effimeri, altri più sostanziali e importanti. Le manutenzioni ai nostri più importanti monumenti sono dovute: le statue stanno bene, però dobbiamo continuare a considerarle. Occorre rimuovere alcune cere, preparare gli impacchi nuovi perché il nostro clima non aiuta. Le sponsorizzazioni sono un po’ calate negli ultimi anni. Facevamo accordi per musei e biblioteche che intervenivano direttamente». L’ultimo restauro della statua del Romagnosi è degli anni ’90, i cavalli del Mochi di piazza Cavalli sono stati “toccati” l’ultima volta nel 2013.

«Con Destinazione Turistica Emilia – ha aggiunto il sindaco - ognuna delle tre città (Piacenza, Parma e Reggio Emilia) ha avuto proprio in questi giorni la possibilità di presentare a New York tre mostre. Come Piacenza abbiamo deciso di promuovere Annibale, il Pordenone e i Misteri della Cattedrale». Barbieri ha speso ancora due parole sulla candidatura a capitale della cultura. «Abbiamo apprezzato le parole del sindaco di Parma Federico Pizzarotti su Piacenza, sono state spontanee e immediate all’annuncio della vittoria di Parma». Nel frattempo il sindaco ha assicurato che il comitato che ha lavorato alla candidatura di Piacenza proseguirà il suo lavoro, allargando il numero degli attori coinvolti: il comitato promotore avrà sempre l’urbanista Paolo Verri nelle vesti di coordinatore.

Come partecipare e i criteri

ELENCO DEI PROGETTI

CULTURA MUSEI E TURISMO                                   

Iniziativa

Date stimate

Costo previsto

1

Estate al Farnese

 (eventi estivi presso palazzo Farnese)

2018

€ 100.000

2

Restauro del monumento a Gian Domenico Romagnosi

2018

€ 32.000

3

Nuovo materiale promozionale turistico di Piacenza

2018

€ 27.500

4

I ragazzi imparano l'arte....

(attività didattiche ai Musei di Palazzo Farnese)

Anni scolastici 2018/19 e 2019/2020

€ 80.000

5

Manutenzione dei monumenti equestri di piazza Cavalli

2019

€30.000

6

Ceramiche... che passione!

(allestimento di un'aula didattica nella nuova Collezione Ceramiche del Museo)

2019

€ 15.000

7

Ascoltiamo.... i musei

(audioguide e radioguide per i Musei Civici di Palazzo Farnese)

2019

€ 25.000

8

Entra a Palazzo Farnese

(touch screen e relativo software per  presentazione dei musei con la storia del palazzo dalla sua costruzione)

2019

€ 15.000

9

Biglietteria automatizzata dei Musei di Palazzo Farnese

2019

€ 15.000

10

Restauro dei portoni di accesso a Palazzo Farnese

 2019

€  7.000

BIBLIOTECHE

Iniziativa

Date stimate

Costo previsto

11

Incremento delle collezioni librarie della biblioteca

(Acquisto di nuovi libri per le biblioteche comunali)

2018-2019

€ 56.000

12

Laboratori in Biblioteca

(Laboratori Biblioteca dei ragazzi e Premio Giana Anguissola)

Anni scolastici 2018/19 e 2019/2020

€ 80.000

13

Nuovi impianti audio-video nelle sale pregiate della Biblioteca

(Allestimento impianto audio-video nel Salone Monumentale e nella Sala Balsamo della Biblioteca Passerini Landi)

2018

€ 15.000

14

L'edicola in biblioteca

(Acquisto di quotidiani e riviste per la lettura in Biblioteca)

2018-2019

€ 10.000

15

Arredi esterni nel giardino centrale della Biblioteca Passerini Landi

2018

€ 5.000

17

Computer per la nuova sala didattica della biblioteca

(Allestimento informatico della nuova aula didattica della Biblioteca Passerini Landi)

2018

€ 10.500

13

Il “segno” di Piacenza: pubblicità e marchi tra Otto e Novecento

(Biblioteca Passerini Landi: Mostra sulla storia della pubblicità a Piacenza) 

2018-2019

€ 10.000

IMPORTO COMPLESSIVO 533.000 EURO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune lancia un appello ai privati: «Sponsorizzate le nostre iniziative culturali»

IlPiacenza è in caricamento