In Santa Maria di Campagna la 31esima edizione del Concerto di Natale

Consueto grande successo per il concerto di Natale della Banca di Piacenza, che si è svolto, come sempre nella Basilica di Santa Maria di Campagna

Un momento del concerto

Consueto grande successo per il concerto di Natale della Banca di Piacenza, che si è svolto, come sempre nella Basilica di Santa Maria di Campagna il lunedì precedente la festa. Una manifestazione che è ormai divenuta una tradizione dell’intera città, alla quale sono intervenute nella sua ultima edizione le principali autorità piacentine a cominciare dal prefetto, dal vescovo, dal sindaco di Piacenza, oltre che da numerosi sindaci della provincia. La 31esima edizione del concerto – il primo, si tenne nel 1987 – ha visto una novità: libertà di applausi di cui alcuni spettatori hanno approfittato, ma non in modo generalizzato. cL’indicazione figurava anche sul programma di sala distribuito a tutti i partecipanti unitamente ad una cartolina cona un particolare dell’Adorazione dei magi dipinto dal Pordenone all’interno della Basilica. Sia il programma che la cartolina recavano il logo della Salita al Pordenone che la Banca organizza a partire da marzo per consentire ai piacentini ed ai turisti di vedere da vicino gli affreschi della cupola, dipinti dal Pordenone.  Sotto la direzione artistica del Gruppo Strumentale Ciampi, si sono esibiti l’Orchestra Filarmonica Italiana, diretta da Stefano Chiarotti, le Voci bianche e le Voci giovanili miste del Coro Polifonico Farnesiano, diretto da Mario Pigazzini. Si sono esibiti anche il soprano Sachita Ito, il contralto Marta Fumagalli, il tenore Baltazar Zuniga ed il basso Gabriele Lombardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento