La cultura piacentina dice addio al giornalista e scrittore Pier Luigi Peccorini Maggi

I funerali si svolgeranno sabato mattina alle ore 10 nella chiesa parrocchiale Sant’Alessio di Mottaziana di Borgonovo

Si è spento nella mattinata a 83 anni , "penna" piacentina intrisa in un calamaio colmo di ironia, pulita quanto sottile, intrigante quanto pungente,  scrittore "gentiluomo di campagna" che sapeva deliziare i lettori con  incursioni sulla società umana rilevandone le diffuse contraddizioni, evitando però saccenti affermazioni o arroganti opinioni, per offrire una serie di stimolanti  opportunità di riflessione. I funerali si svolgeranno sabato mattina alle ore 10 nella chiesa parrocchiale Sant’Alessio di Mottaziana (Borgonovo)

P1010007 (1)-2Pier Luigi Peccorini Maggi è stato giornalista, scrittore e appassionato cacciatore tanto che molti suoi articoli e alcuni libri hanno come tema, la caccia. Ha collaborato per lunghi anni alla terza pagina di “Libertà” e poi a “La Voce” e a “La Cronaca”. Fu coordinatore del periodico PMP. Ha firmato articoli per più riviste di caccia e di cinofilia, un tempo anche straniere. Ultima pubblicazione “La sconfitta del buonsenso – una società di pasticcioni” Lir, anno 2014. In precedenza con C. Adrian “Che cane scelgo e allevo?” (Muzzio, 1985), con N. Armani  “Il segugio e la caccia” (Olimpia, 1985), “Cent’anni di caccia nel Piacentino” (Prov. di Piacenza e Banca di Piacenza, 1991). Ancora per la Banca di Piacenza esce nel 1994 il volume “Flaviano Labò, fior di tenore” a cura di S. Ferrari e G. Gualerzi: sono di Peccorini Maggi biografia e profilo dell’artista. Nel 2006 “Diario di un villano” e del 2008 “Diario di un conservatore”, pubblicazioni entrambe edite da LIR Edizioni, che con il “Diario di un cacciatore” ha completato un trittico. Degno di menzione è il premio Bogoni, ottenuto nel 1993, quale vincitore del Concorso Nazionale per racconti di contenuto venatorio. Nel 2009 la Federazione della Caccia di Piacenza gli conferisce il riconoscimento di “Cacciatore Gentiluomo”. 

L’avvocato Antonino Coppollino, presidente dell’Associazione Liberali Piacentini “Luigi Einaudi” con il consiglio direttivo, partecipa al lutto per la improvvisa scomparsa del dott. Pier Luigi Peccorini Maggi, giornalista, scrittore e intellettuale di rango, d'animo sinceramente liberale,  estimatore  della storia, dell’ambiente  naturale e della  cultura piacentina.

La nostra redazione ricorda Pier Luigi con queste righe firmate dal compianto Vito Neri:

... su «La Voce», l’amico ritrovato Pier Luigi Peccorini Maggi, che se ne sta in vigile isolamento nella sua bella casa di Mottaziana; ha dato il via alla rubrica «In punta di penna» che, nel suo primo capitoletto, mette alla berlina le frasi fatte, ma soprattutto le forzature e gli svarioni linguistici in cui un po’ tutti cadiamo per pigrizia o per scarsa attenzione (diciamo pur così) alle parole che usiamo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mi inserisco, come clandestino a bordo, solo perché l’argomento trattato è un po’ il mio pallino ed anche per ricordare un altro amico piacentino, Franco Molinari, che in dialetto (lui che, come Peccorini, non sbagliava una virgola in italiano) riassumeva così la situazione: «A gh’è dil fàsi ad tolla chi fan so sappa e badil e i’s tegnan anch’ad bon». Con che don Franco, qui insolitamente severo, liquidava quelle facce di bronzo che scambiano una parola per l’altra (la zappa e il badile, appunto), le mettono assieme senza ordine e senso e poi si danno anche delle arie. Ben venga, dunque, l’elegante censore Peccorini Maggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento