La liuteria cremonese in mostra per una sera a Piacenza

Nella splendida cornice di Palazzo Morando, nobile dimora dei conti Costa che nel XIX secolo giunse per via ereditaria ai marchesi Casati, ha avuto luogo ieri una serata all’insegna della liuteria

La liuteria cremonese si è spostata, per una sera, a Piacenza. Nella splendida cornice di Palazzo Morando, nobile dimora dei conti Costa che nel XIX secolo giunse per via ereditaria ai marchesi Casati, ora sede del Circolo Ufficiali di Presidio, ha avuto luogo ieri una serata all’insegna della liuteria organizzata dal Comandante del 2° Reggimento Genio Pontieri col. Salvatore Tambè con la collaborazione dell’associazione onlus LIACC-Liuteria Italiana Autentica Classica Cremonese. Il Luogotenente Cav. Uff. Salvatore Dugo e il prof. Fabio Perrone hanno intrattenuto le autorità militari piacentine e cremonesi presenti con cenni di storia della liuteria e mostrando le fasi di costruzione di un quartetto d’archi che è stato esposto nel Grande Salone, dominato dal camino con decorazioni in stucco tardo-barocche. La serata è proseguita con un concerto offerto dal pianista Luca Casana di Piacenza e dalla violinista Aurelia Macovei di Cremona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento