Prosegue l'attività della Dante Alighieri: ecco i prossimi appuntamenti

Martedi 25 il generale Gentile, a novembre il professor Sciascia e la giornata sociale

Prosegue il programma autunno-inverno del Comitato Piacentino della Dante Alighieri. Il primo appuntamento è martedì 25 ottobre, presso il Salone Monumentale della Biblioteca Passerini Landi (Via Carducci, 14) alle 16,30 con la conferenza del gen. ing. Eugenio Gentile, ex Direttore del Polo di Mantenimento Pesante Nord di Piacenza e attuale Presidente dell'Ente Farnese, con il tema : "L'AUSILIO FEMMINILE PIACENTINO NELLA GRANDE GUERRA: IN PARTICOLARE, SANITA' E INDUSTRIA".L'incontro culturale si inquadra nella manifestazione "PULCHERIA", evento annuale piacentino sulla figura e il ruolo della "donna", organizzato dal Comune di Piacenza, e quest'anno con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna. I successivi appuntamenti:

- 22 NOVEMBRE h. 16,30 Biblioteca Passerini Landi (Via Carducci, 14), Salone Monumentale, conferenza del prof. dottor CARMELO SCIASCIA che a ricordo del 150° anniversario della nascita di Benedetto Croce tratterà il tema “ESTETICA : IERI E OGGI”

- nei giorni 9 e 13 DICEMBRE è programmata la “GIORNATA DELLA DANTE 2016”: martedì giorno 9, alle ore 10  S.Messa officiata nella Chiesa di San Pietro (Via Carducci) da mons. Romano Pozzi in “Ricordo” di tutti i soci scomparsi della “Dante” di Piacenza; a seguire visita guidata alle bellezze storiche e artistiche del tempio.

- martedì 13 alle 16 alla  Galleria Ricci Oddi (Via San Siro, 13), conferenza del prof. Alberto Gromi, sul tema “Giustizia e dignità”. Chiusura dell’Anno Sociale 2016 con omaggio alle autorità civili, militari, religiose delle “Tessere di SOCIO ONORARIO 2017” della Società “Dante Alighieri” di Piacenza. Brindisi augurale.

Nei giorni scorsi i soci hanno trascorso una giornata a Monza visitando la "Villa Reale", fatta edificare dall'Imperatrice d'Austria Maria Teresa, per il figlio Ferdinando nel 1777, poi divenuta dimora residenziale "estiva" di vari regnanti, fino ai Savoia con Umberto I (ucciso il 29 luglio 1900 da Gaetano Bresci). La “ Villa” lasciata andare in degrado per moltissimi decenni, è stata restaurata e riaperta al pubblico due anni fa.Nella stessa giornata è stato dettagliatamente visitato il Duomo di Monza e in particolare la Cappella di Teodolinda, illuminata Regina (570-627) dei Longobardi, tanto da essere sempre stata considerata "Santa" (benché non vi sia stata mai una canonizzazione da parte della Chiesa.  Nella "Cappella” sono conservate le spoglie della Regina ed è custodita la celeberrima "CORONA FERREA", vale a dire la Corona che è cinta da uno dei chiodi della Croce di Cristo, secondo la tradizione e con la quale furono incoronati vari Imperatori e Re, fra cui Carlo Magno e Napoleone Bonaparte. Ultima particolare visita è stata effettuata alla "Cappella Espiatoria", stele di 35 metri, fatta erigere, assieme con la Cripta, da Vittorio Emanuele III, in memoria del padre Umberto I°, proprio sul luogo esatto in cui avvenne il regicidio.

Theodelinda_married_Agilulf_(detail)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento