Reading teatrale sui Promessi Sposi, parte la rassegna "Incontri d'autunno all'ombra del Gotico"

Si è aperta nella serata del 24 settembre, con il reading teatrale “Don Abbondio e la notte degli imbrogli” a cura dell’attore Mino Manni, che insieme a Marta Ossoli  ha dato voce ai “Promessi Sposi”, la rassegna culturale “Incontri d’autunno all’ombra del Gotico”, ciclo di eventi promossi dall’Amministrazione comunale con il contributo del tessuto economico e imprenditoriale del territorio. 

L’evento inaugurale, tenutosi all’Auditorium Sant’Ilario, ha avuto il sostegno della Banca di Piacenza, che nei mesi scorsi ha già ospitato a Palazzo Galli diverse letture dal capolavoro manzoniano, sul tema “La saggezza economica dei Promessi Sposi”. Come ha ricordato l’assessore alla Cultura Massimo Polledri, introducendo la serata con un ringraziamento ufficiale, “ancora una volta la Banca di Piacenza è in prima linea per offrire alla città un appuntamento di alto profilo artistico e intellettuale, confermando la sensibilità e il ruolo dell’istituto di credito nel promuovere e valorizzare il nostro patrimonio storico e culturale”.

Il successo del reading, che ha visto sul palco accanto ai protagonisti la violinista Silvia Mangiarotti, apre la strada ai successivi spettacoli in programma. Il calendario completo sarà presentato nei prossimi giorni, insieme alle altre realtà che – come la Banca di Piacenza – hanno garantito il proprio supporto: Confindustria, Unione Commercianti, Confapindustria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento