rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cultura

Russia e Georgia, due nazioni politicamente divise, simbolicamente unite nella nostra Piazza Cavalli

È stata una chiusura di elevato valore artistico e culturale lo spettacolo presentato in Piazza Cavalli dal Festival Internazionale dei Giovani, che a Piacenza, tra luglio e agosto, ha presentato sei spettacoli diversi.  Martedì sera un folto pubblico ha applaudito le performance dei giovani artisti di: Romania-Le Perle di Cucuieti, Georgia-Folclore Kavkasioni e Giorgoba ensemble, Russia-Fantasy- Kozak di Stravpol.

Non si è trattato solo di una bella esibizione artistica ma di un vero patto di amicizia e pace fra i giovani di Russia e Georgia, oggi costretti a subire una guerra silenziosa per i confini con l'Ossetia del Nord. Nella nostra città i gruppi non solo hanno partecipato alla fotografia finale con entrambe le bandiere, ma sono stati protagonisti di una danza finale dell' amicizia sulle note di una famosa musica rumena. L' arte, la musica ed il folclore, hanno quindi compiuto un piccolo miracolo propiziato dal Festival Internazionale dei Giovani che, ogni anno, accoglie gruppi artistici di ben 40 nazioni del mondo che condividono la sua mission: favorire l'incontro fra i giovani e lo scambio delle culture in un clima di amicizia e divertimento, nel rispetto e nella comprensione reciproca.

Sabato sera il Festival si esibirà a Bettola in Borgo san Giovanni alle ore 21.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Russia e Georgia, due nazioni politicamente divise, simbolicamente unite nella nostra Piazza Cavalli

IlPiacenza è in caricamento