L'artista piacentina Chiappini inaugura alla Fortezza di Priamar a Savona

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

L'artista piacentina Alessandra Chiappini è stata invitata dalla galleria Scoglio di Quarto, attiva da alcuni decenni a Milano sui Navigli, a partecipare alla mostra 8 celle per 8 artisti - Perimetri d'arte presso la fortezza di Priamar a Savona. L'antica fortezza, dove fra l'altro fu imprigionato Mazzini, è attualmente sede museale e attivo centro di arte contemporanea. L'esposizione che verrà inaugurata sabato 17 giugno consta di otto personali a tema in cui Chiappini ripropone otto dipinti della serie deserti ed una scultura di una rosa del deserto polimaterica che erano stati esposti al museo di storia naturale di Piacenza durante l'autunno scorso. Scrive sul catalogo Cristina Rossi: "Di Alessandra Chiappini colpisce il riferimento al mito, un tema a lei caro, come forza propulsiva che emana dal passato e si proietta nel presente. Nelle sue opere passato e presente si compenetrano fino a comporre frammenti di realtà che hanno radici profonde nella nostra interiorità. Così il mito rende possibile e fondante il conflitto da cui trae origine la nostra identità nella forma più concreta, quella del corpo, del suo dissolversi, della terra e del cielo, della vita e della morte. Il suo segno grafico e pittorico, marcato e lieve al contempo, sta a significare un arco di tempo e uno spazio all'interno del quale si giocano gli opposti elementi della sua "cosmologia". la mostra sarà visitabile fino al 2 luglio.

I più letti
Torna su
IlPiacenza è in caricamento