Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, a Roma anche cavalieri piacentini

Si è svolto a Roma, dal 13 al 15 maggio, il Pellegrinaggio internazionale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio in occasione del Giubileo, che ha visto la partecipazione di centinaia di Cavalieri, provenienti anche da Piacenza

Si è svolto a Roma, dal 13 al 15 maggio, il Pellegrinaggio internazionale del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio in occasione del Giubileo , che ha visto la partecipazione di centinaia di Cavalieri, provenienti, oltre che da vari Paesi europei, anche dagli Stati Uniti d'America e dall'America del sud.

Era presente anche una rappresentanza di Cavalieri piacentini, con le rispettive consorti, composta dall'avv. Antonino Coppolino,dal prof. Mauro Gandolfini, dal dott. Augusto Pagani e dall'arch. Carlo Ponzinii, accompagnata dal delegato dell'Emilia Romagna avv. Corrado Sforza Fogliani e dal delegato vicario avv. Franco Marenghi.

Il momento più solenne e suggestivo del Pellegrinaggio è stata la celebrazione della santa Messa presso l'Altare della Cattedra della Basilica di San Pietro, presieduta dal Cardinale Renato Raffaele Martino, Gran Priore dell'Ordine costantiniano, che ha dato l'annuncio del riconoscimento  di una particolare indulgenza papale per i membri dell'Ordine stesso.

Com'è noto, l'istituzione del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, secondo la tradizione, risale all'Imperatore Costantino dopo l'apparizione della Croce luminosa a Saxa Rubra con la scritta " In Hoc Signo Vinces " e per questo viene considerato il più antico degli ordini cavallereschi.

L'Ordine, le cui finalità si concretizzano oggi nell'aspetto prettamente umanitario, a favore dei nuovi poveri, e in quello culturale, finalizzato alla preservazione delle testimonianze del passato, in ambito locale si è segnalato l'anno scorso per il restauro - a spese della delegazione dell'Emilia Romagna - del ritratto del conte Pier Francesco Passerini, co-fondatore della Biblioteca comunale di Piacenza, presentato ufficialmente nel relativo salone monumentale alla presenza delle Autorità locali e della alte cariche dell'Ordine stesso.

Sempre in ambito locale, va anche segnalata la donazione di generi alimentari, seguita all'anzidetta presentazione, destinati alla Caritas delle tre parrocchie di San Pietro, Santa Maria di Gariverto e San Francesco, oltre alla donazione dell'attrezzatura di una stanza insonorizzata della nuova ala della Casa di riposo Madonna della Bomba, alla cui cerimonia , a dicembre dello scorso anno, è intervenuto il Cardinale Martino, accolto con i Cavalieri dell'Ordine da Don Giorgio Bosini e dai dirigenti della struttura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

Torna su
IlPiacenza è in caricamento