Servizio Civile, si può fare anche all'Archivio di Stato

La data di scadenza della presentazione della domanda è il 10 febbraio 2017 alle 14. Alla domanda deve essere allegato un curriculum vitae in formato europeo. Il bando e la relativa documentazione si trovano alla pagina del Servizio Civile Nazionale

Una bella esperienza per giovani interessati alle sorti del patrimonio culturale locale, alla sua tutela, alla sua conoscenza e all’uso da parte di un numero sempre maggiore di persone. E’ quella proposta dal bando di selezione per complessivi 1.050 volontari di cui mille da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Le sedi individuate sono 320 (per 116 progetti) su tutto il territorio nazionale e comprendono Archivi, Biblioteche, Musei. 

L'Archivio di Stato di Piacenza  è tra le sedi del MiBACT accreditate nell’Albo Nazionale del Servizio Civile Nazionale per il progetto "Cultura Giovani Emilia-Romagna Archivi" relativo a sei Archivi di Stato dell'Emilia-Romagna, per quattro volontari, di valorizzazione incentrato sull'incremento dell’offerta archivistica e bibliografica, con particolare attenzione ai materiali relativi alla Prima Guerra Mondiale di cui ricorre il Centenario. 

La data di scadenza della presentazione della domanda è il 10 febbraio 2017 alle 14. Alla domanda deve essere allegato un curriculum vitae in formato europeo. Il bando e la relativa documentazione si trovano alla pagina del Servizio Civile Nazionale. Info: ARCHIVIO DI STATO DI PIACENZA; Piazza Cittadella 29 (Palazzo Farnese) Tel. 0039-0523-338521 - mail: as-pc.direzione@beniculturali.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento