Asse Reggi-Trespidi per la salvaguardia e tutela del conservatorio Nicolini

Il presidente della Provincia Trespidi e il sindaco di Piacenza Reggi hanno convenuto la costituzione di un Tavolo istituzionale che coinvolga tutti gli enti territoriali e di settore interessati, per la tutela e la valorizzazione del conservatorio Nicolini

Il presidente della Provincia Massimo Trespidi e il sindaco di Piacenza Roberto Reggi hanno convenuto la costituzione di un Tavolo istituzionale che coinvolga tutti gli enti territoriali e di settore interessati, per la tutela e la valorizzazione del conservatorio Nicolini.

E' l'impegno assunto dal presidente della Provincia e dal sindaco di Piacenza per salvaguardare e promuovere quella che entrambi definiscono "una prestigiosa, storica realtà culturale e scolastica che rappresenta, per il nostro territorio, l'eccellenza formativa per l'insegnamento della musica". "Lavoreremo insieme per mantenere e consolidare la presenza del Nicolini a Piacenza", hanno dichiarato entrambi al termine dell'incontro.

A questo proposito, così come è stato fatto per l'Università Cattolica attraverso Epis e per la sede piacentina del Politecnico con Polipiacenza, il sindaco e il presidente della Provincia intendono convocare, oltre al direttore del conservatorio Fabrizio Dorsi, anche i rappresentanti del ministero dell'Università e della Ricerca scientifica; della sezione provinciale del Provveditorato agli Studi; della Direzione regionale dell'Agenzia del Demanio e della Fondazione di Piacenza e Vigevano, al fine di dare vita a un percorso stabile di cooperazione tra enti e istituzioni, mirato a sostenere nel tempo il progetto di sviluppo del conservatorio Nicolini.

La riunione del Tavolo di lavoro sarà preceduta, lunedì 15 marzo, da un incontro tecnico tra il Comune di Piacenza e l'Agenzia regionale del Demanio per definire la messa in sicurezza del civico 37 di via Santa Franca, edificio di proprietà del Demanio, fatta eccezione per il primo piano che appartiene all'amministrazione comunale. "Vogliamo intervenire tempestivamente e in modo concreto - hanno aggiunto - su entrambi i fronti: innanzitutto l'emergenza per quanto riguarda il ripristino della piena funzionalità della sede, oggi inutilizzabile, del Conservatorio; nel contempo, l'impegno a lungo termine per garantire non solo la continuità, ma la crescita futura di questa importante istituzione piacentina".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento