menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

66esima giornata del Ringraziamento Coldiretti, il 27 novembre ad Agazzano

Sarà la Val Luretta quest’anno ad ospitare la 66esima Giornata provinciale del Ringraziamento. Ad Agazzano infatti, Coldiretti Piacenza si è attivata per organizzare il tradizionale momento atteso da tutta la comunità agricola

Sarà la Val Luretta quest’anno ad ospitare la 66esima Giornata provinciale del Ringraziamento. Ad Agazzano infatti, Coldiretti Piacenza si è attivata per organizzare il tradizionale momento atteso da tutta la comunità agricola fissato per domani, domenica 27 novembre. Presso la chiesa di Santa Maria Assunta alle ore 10.30 verrà infatti celebrata la santa messa da Sua eccellenza il Vescovo di Piacenza Bobbio, Monsignor Gianni Ambrosio. 

“Tu fai crescere l’erba per il bestiame e le piante che l’uomo coltiva per trarre cibo dalla terra” queste le parole del salmo 104, utilizzate per aprire il Messaggio della Commissione episcopale Cei per i problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace. Un tema che porta alla presa di coscienza di come, “nel coltivare la terra, gli esseri umani operano come collaboratori dell’azione provvidente di Dio, che nutre e sostiene la vita: una vocazione alta ed esigente” come si legge nel messaggio dei Vescovi italiani che dunque invitano a riflettere sull’importanza, anche sociale, del ruolo svolto dall’agricoltore. 

“Il tema della vita, garantita anche attraverso il lavoro degli agricoltori che producono cibo, afferma Giovanni Luigi Cremonesi, direttore di Coldiretti Piacenza, è centrale durante la celebrazione della giornata del Ringraziamento così come il ruolo sociale di presidio che l’agricoltura svolge garantendo al contempo, con metodi di produzione sostenibili, a chi verrà dopo di noi la possibilità di coltivare.”

“L’attenzione alla vita e al presidio territoriale, aggiunge Marco Crotti, presidente di Coldiretti Piacenza, ci portano ad orientare il nostro pensiero alle popolazioni colpite dal sisma in Centro Italia: un evento drammatico che ci fa riflettere sull’importanza di lottare per il territorio e per una produzione rispettosa dell’integrità della terra e di tutti i viventi. Saremo vicini alle popolazioni terremotate nell’unico modo che conosciamo, portando un aiuto concreto per sostenere l’economia di quei luoghi: per tutta la mattinata di domani, in Piazza Europa sarà possibile acquistare la Caciotta della Solidarietà, il formaggio fatto con il latte delle aziende agricole di Amatrice, Norcia e Leonessa.”

“I frutti della terra, concludono poi i due, saranno protagonisti durante il tradizionale momento dell’offertorio, ma anche nella speciale Mostra di Legumi che verrà realizzata in occasione dell’anno internazionale dei legumi indetto dall’Assemblea delle Nazioni Unite e durante lo straordinario Mercato di Campagna Amica che verrà realizzato nella piazza centrale del paese.”  

I mezzi agricoli, fa sapere Coldiretti Piacenza, si raduneranno in Piazza Europa alle 9.30, il corteo delle autorità e degli agricoltori sfilerà verso la chiesa alle ore 10.00 accompagnato dalle note della banda C. Vignola. Dopo la Messa, alle ore 12.00 il solenne momento della benedizione dei mezzi agricoli e il saluto delle autorità intervenute. A seguire un momento di aggregazione in piazza Europa dove oltre al mercato si potranno trovare i gazebo tematici realizzati quest’anno con le principali filiere del territorio piacentino, rappresentate in chiave moderna, evidenziando le politiche di sviluppo che negli anni Coldiretti ha messo in campo per i comparti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Nell'ultima settimana contagi in calo del 33% nel Piacentino

  • Attualità

    A Ottone una via dedicata alla Giornata della Memoria

  • Cronaca

    Covid-19, altri 83 nuovi casi e sei decessi nel Piacentino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento