Economia Centro Storico / Via San Giovanni

Confedilizia, gli iscritti protetti da eventuali danni provocati dal cablaggio della fibra ottica

Presentata la convenzione con i promotori del servizio di miglioramento, oltre alle specifiche sul nuovo bando di aiuti agli inquilini disagiati e alla diminuzione dell'Imu per i negozi sfitti

L'avv. Coppolino, il direttore Mazzoni e il presidente Sforza Fogliani

«La Confedilizia favorirà? il cablaggio in fibra ottica della città avendo ottenuto per i propri iscritti precise garanzie sugli eventuali danni che venissero arrecati agli edifici». Questa una delle buone notizie annunciate dal direttore della Confedilizia piacentina Maurizio Mazzoni, intervenuto insieme al presidente del Centro studi nazionale Corrado Sforza Fogliani e dall’avvocato Antonino Coppolino, in relazione ad una convenzione firmata con il Raggruppamento Temporaneo di Imprese (c.d. RTI, composto da Huawei Technologies Italia Srl e Sittel SpA) alla presenza del sindaco Patrizia Barbieri.

Tale raggruppamento ha ottenuto l'appalto per la realizzazione delle infrastrutture di rete in fibra ottica nel territorio del comune di Piacenza per conto di Open Fiber SpA, ed i lavori sono già in corso.

La polizza assicurativa, appositamente stipulata da RTI, riguarda tutti i condominii iscritti a Confedilizia, oltre che le parti comuni degli immobili nei quali vi siano proprietari iscritti, a cui sarà assicurata anche la loro singola unità immobiliare.

In base all’accordo sottoscritto, inoltre, gli incaricati dei lavori dichiarano ad esempio di essere in possesso   di tutte le autorizzazioni in via amministrativa necessarie per lo svolgimento dei lavori, che l'intervento sull'edificio è gratuito e non comporta alcun onere a carico del condominio o del proprietario dell'edificio, che il personale dell'impresa incaricata dell'esecuzione dei lavori sarà riconoscibile tramite apposito tesserino identificativo e molto altro.

Oltre a questo importante argomento, sono stati trattati anche altri due temi altrettanto rilevanti, quali il nuovo bando sugli inquilini disagiati e l’imposta Imu. Per il primo caso, l'amministrazione ha stabilito che le somme comunali di aiuto all'affitto, in presenza di stato di morosità, saranno corrisposte al locatore fino a copertura delle morosità stessa. Per il secondo, invece, è emersa la decisione dell’attuale giunta di diminuire - a partire dallo scorso gennaio -  l’Imu per i negozi sfitti, come inizio di un percorso a favore anche della rivitalizzazione del centro storico.

I proprietari di casa iscritti e non iscritti possono rivolgersi alla Confedilizia locale (tel. 0523/327273, mail: info@confediliziapiacenza.it) per maggiori informazioni in merito a tutti gli argomenti trattati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confedilizia, gli iscritti protetti da eventuali danni provocati dal cablaggio della fibra ottica

IlPiacenza è in caricamento