A Piacenza raccolte dieci tonnellate di sorgenti luminose esauste

Foto web

Ecolamp ha raccolto sul territorio italiano e avviato a corretto trattamento 1.593 tonnellate di Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche). Di queste, 687 tonnellate sono Raee del raggruppamento R4, come: apparecchiature di illuminazione, elettronica di consumo e piccoli elettrodomestici (smartphone, tablet, rasoi elettrici e molto altro) giunti a fine vita. Mentre le rimanenti 906 tonnellate sono Raee del raggruppamento R5: sorgenti luminose  come lampade fluorescenti compatte, tubi al neon e Led.

Il consorzio senza scopo di lucro ha raccolto e avviato a corretto trattamento 91 tonnellate di RAEE delraggruppamento R5 in Emilia Romagna durante il primo semestre 2017. "Il dato relativo ai primi sei mesi dell'anno conferma un andamento positivo della raccolta a cui hanno contribuito sia i conferimenti professionali che quelli, sempre più consistenti, dei privati cittadini."  Ha commentato Fabrizio D'Amico,direttore generale di Ecolamp, auspicando per la fine dell'anno di superare le 3mila tonnellate di Raee del raggruppamento R4 ed R5 gestiti dal Consorzio su tutto il territorio nazionale.

In Emilia Romagna hanno contribuito maggiormente alla raccolta nazionale operata da Ecolamp: Bologna e provincia con ben 23 tonnellate, seconda è Rimini con 12 tonnellate e terza si classifica Reggio nell’Emilia, con circa 11 tonnellate. Fuori dal podio regionale arrivano Piacenza e Modena con circa 10 tonnellate a testa, mentre Parma si avvicina con la propria provincia a circa 9 tonnellate di Raee del raggruppamento R5, gestiti dal consorzio Ecolampnei primi sei mesi del 2017. Le ultime tre posizioni nella regione sono occupate da: Forlì-Cesena (7 tonnellate),Ferrara (5 tonnellate) e Ravenna con più di 4 tonnellate di rifiuti R5 raccolti durante i primi sei mesi dell’anno. Il totale della raccolta svolta in Emilia Romagna è di 91 tonnellate, il risultato qualifica l’Emilia Romagna in terza posizione nella raccolta nazionale di Raee R5 gestita da Ecolamp durante i primi sei mesi del 2017. In un'ottica di Economia Circolare, 91 tonnellate di sorgenti luminose esauste raccolte in Emilia Romagna possono essere considerate in termini di recupero di materiali, impiegabili in nuove produzioni. Nel caso dei Raee del raggruppamento R5, come lampade fluorescenti, tubi al neon e Led, il tasso di recupero supera il 97% , di cui il vetro, da solo, rappresenta circa il 75%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento