A rischio licenziamento i lavoratori di Astra: la solidarietà di Reggi

Serve cooperazione fra istituzioni e industria per arginare la crisi e dare più sicurezza a lavoratori e famiglie. Così il sindaco Reggi che ieri ha incontrato due del 17 dipendenti dell'Astra di Piacenza a rischio licenziamento. Si pensi, ha detto il sindaco, alle conseguenze reali dei mancati rinnovi

Sono diciassette i lavoratori dell'Asta che ad aprile rischiano di non vedere rinnovati i propri contratti di lavoro. Lo scorso dicembre, già toccò ad altri 14 dipendenti dell'azienda. Nessun rinnovo al termine del primo contratto a tempo determinato.

Così ieri, due rappresentanti della società piacentina, Giuseppe Gualazzini delle Rsu aziendali e Paolo Panarelli, sono stati ricevuti dal sindaco Reggi che ha espresso solidarietà ai lavoratori dal futuro incerto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  Prestare attenzione alle conseguenze reali che la crisi economica ha sulla vita delle persone e delle loro famiglie  


“Pur non potendo incidere direttamente sulle scelte delle imprese private” ha dichiarato il sindaco durante l'incontro “credo sia doveroso, da parte delle istituzioni, prestare attenzione alle conseguenze reali che la crisi economica ha sulla vita delle persone e delle loro famiglie”.

Serve cooperazione fra istituzioni, associazioni di categoria e tessuto industriale, ha detto Reggi, “sia per individuare le possibili soluzioni, sia per approntare i necessari strumenti di tutela a favore dei lavoratori che vivono, direttamente, le ripercussioni della crisi”.

Assicurando il proprio impegno nel prendere contatti con la dirigenza di Astra, innanzitutto per comprendere meglio il quadro della situazione, il sindaco ha ribadito la propria solidarietà ai dipendenti che non hanno la certezza di essere riconfermati, sottolineando la necessità di introdurre ammortizzatori sociali che possano salvaguardare anche i lavoratori precari e attivando contatti volti a promuovere altre opportunità di occupazione.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento